I nuovi Mate 40 potrebbero debuttare a ottobre, ma Huawei è pessimista su quanti ne venderà

Edoardo Carlo Ceretti

Ci avviciniamo a grandi passi verso l’autunno, tempo di grandi annunci nel panorama smartphone. Non vedremo soltanto la serie iPhone 12, i nuovi Pixel di Google e le novità di altri produttori come OnePlus, ma ci sarà spazio anche per Huawei e i suoi nuovi top di gamma: Mate 40 e Mate 40 Pro – queste sono le varianti certe, ma potrebbero essercene anche altre.

La foto trapelata di un poster, affisso da qualche parte in Cina, ha rilanciato l’ipotesi che il grande evento di presentazione dei nuovi fiori all’occhiello di Huawei possa avvenire nel corso del mese di ottobre, seguendo la tradizione degli scorsi anni. Sappiamo però che la gestazione dei nuovi Mate 40 sia stata particolarmente travagliata quest’anno e lo stesso produttore fa filtrare pessimismo sul successo che potranno riscontrare sul mercato.

LEGGI ANCHE: Il problema delle tinte verdi sugli schermi AMOLED

Secondo alcuni report provenienti da Taiwan, Huawei avrebbe deciso di tagliare del 30% gli ordini dei componenti per l’assemblaggio dei nuovi Mate 40, dunque la disponibilità dei nuovi smartphone sarà decisamente ridotta rispetto al passato. I motivi potrebbero essere due: un modo per cautelarsi e evitare di riempire magazzini di merci invendute, di fronte ad un mercato smartphone in forte declino, oppure la scarsa disponibilità dei nuovi SoC Kirin che animeranno la serie Mate 40, dopo le dure restrizioni imposte dal governo USA.

Via: Huawei Central, GSM ArenaFonte: Weibo, Digitimes