Fate attenzione ai cloni di AnTuTu sul Play Store!

Edoardo Carlo Ceretti Sono molti e anche potenzialmente pericolosi.

Sebbene AnTuTu sia tuttora uno dei benchmark più rinomati nel panorama Android, da inizio anno l’app ufficiale è scomparsa dal catalogo del Google Play Store, a causa dei legami con la controversa software house Cheetah Mobile. Tuttora quindi, non troverete l’app sullo store del vostro smartphone, eppure se la cercherete, vi imbatterete in molti risultati apparentemente coerenti con le vostre aspettative.

Si tratta dell’ennesimo episodio di proliferazione di app cloni, che vanno ad insinuarsi nelle zone grigie del Play Store, occupando il posto lasciato libero da celebri app omonime. Dovrete dunque stare attenti a non lasciarvi ingannare dal nome o dal logo del celebre benchmark, per non incappare in cloni che non solo non faranno ciò che vi aspettate, ma che potrebbero anche rivelarsi teste di ponte per pericolosi malware.

LEGGI ANCHE: Top 10 Performance AnTuTu di luglio 2020

L’app ufficiale di AnTuTu non è completamente sparita dai radar: potete infatti scaricarla dal sito ufficiale (o da APK Mirror) e installarla manualmente sul vostro dispositivo. Dato il rapporto con Cheetah Mobile e il suo ban prolungato dal Play Store, sarebbe comunque più saggio starne alla larga per il momento, ma la scelta è vostra. L’importante è che evitiate di cercarla sul Play Store.

Via: Android Police