Ottime foto grandangolari, ma senza grandangolo: l’ingegnosa trovata di Xiaomi che fa “sporgere” le fotocamere (foto)

Nicola Ligas

Stando ad un brevetto depositato negli Stati Uniti ad ottobre 2019 e concesso a Xiaomi solo alla fine dello scorso luglio, l’azienda cinese sta lavorando da tempo da un modo molto intelligente per ottenere foto grandangolari senza l’utilizzo di una lente di questo tipo.

L’idea di Xiaomi è infatti quella di impiegare due fotocamere affiancate che possano però ruotare in modo sincronizzato, sporgendo quindi un po’ oltre la scocca del telefono, come mostrano le immagini qui sotto. In questo modo, pur essendo il campo visivo delle singole fotocamere non grandangolare, viene aumentato significativamente l’angolo di visione effettivo. Le immagini così acquisite sono inoltre prive della deformazione ai bordi, tipica delle normali foto grandangolari.

Questa tecnologia consente inoltre di acquisire “immagini multi-frame continue”, anche sotto forma di video, sfruttando il sistema di movimento sincronizzato dei due sensori, senza dover spostare manualmente lo smartphone. Inoltre, anche se nelle illustrazioni vedete una soluzione orizzontale, questo sistema funziona anche con le due fotocamere posizionate verticalmente.

Come con tutti i brevetti, non c’è garanzia che una soluzione simile sarà effettivamente impiegata in un modello commerciale, ma in un mondo che ormai ha raggiunto il limite di sensori multipli che possono essere schiaffati sulla back cover di un telefono (e tollerati dagli utenti), è bello vedere che c’è chi cerca invece il modo per ridurre il numero di cotante fotocamere.

Via: Let's Go Digital
brevetti