Android Auto wireless per tutti con l’arrivo di Android 11: questi i requisiti necessari (foto)

Vincenzo Ronca

Android Auto è la piattaforma di infotainment che Google mette a disposizione dei suoi utenti alla guida, e può funzionare in due modalità principali: con cavo e wireless, dove quest’ultima è sicuramente la più ambita dagli utenti Android.

Usare Android Auto implica possedere un’auto che offra un ricevitore multimediale compatibile con Android Auto: la maggior parte di questi ricevitori disponibili in Italia presuppongono il supporto Android Auto esclusivamente collegando con cavo lo smartphone Android, mentre il supporto wireless è ancora appannaggio di pochi. Inoltre, fino ad Android 10 il supporto wireless ad Android Auto è limitato ai soli Google Pixel e alcuni modelli Samsung.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 20 Ultra 5G, la recensione

Finalmente Google sta rimuovendo quest’ultima limitazione: tutti gli smartphone che saranno aggiornati ad Android 11 saranno compatibili con Android Auto wireless, questo è quanto è chiaramente indicato da Google nella pagina di supporto di Android Auto. Chiaramente non basterà possedere un dispositivo aggiornato ad Android 11: servirà anche un’auto che integri un ricevitore multimediale compatibile con Android Auto wireless, dunque non semplicemente compatibile con Android Auto.

Lo stesso dicasi per gli smartphone Pixel o Samsung che rimarranno fermi ad Android 10: per usare Android Auto wireless sarà necessario avere a disposizione un ricevitore per auto compatibile con la modalità wireless di Android Auto.

Come notato qualche tempo fa, la pagina dedicata alla compatibilità di Android Auto wireless con i vari modelli di auto è veramente povera, sono presenti solo alcune unità aftermarket di Kenwood, Piooner e JVC. Sappiamo che BMW si sta muovendo attivamente verso l’adozione di Android Auto wireless. Speriamo che questo sia il trend che seguiranno anche gli altri produttori.

Via: 9to5GoogleFonte: Supporto Google
Android Auto