Scade l’accordo temporaneo tra Huawei e i partner statunitensi: questi i problemi (improbabili) che potrebbero sorgere

Vincenzo Ronca

Il ban commerciale inflitto a Huawei dal governo USA ha spostato diversi equilibri e non pochi problemi al colosso cinese, problemi che sono stati momentaneamente risolti con accordi temporanei con i suoi partner statunitensi.

Nelle ultime ore il The Washington Post ha commentato la scadenza di questi accordi temporanei, la quale potrebbe causare nuovi problemi a Huawei e ai suoi utenti. I dispositivi Huawei acquistati prima del 16 maggio 2019 sono ancora idonei a ricevere aggiornamenti di sicurezza e aggiornamenti delle app da Google: il problema potrebbe sorgere nel caso in cui Huawei dovesse introdurre, involontariamente, delle incompatibilità a livello software perché Google non sarebbe più nella condizione di rimediare.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi TV Stick, la recensione

Inoltre, vi è l’eventualità in cui Huawei non potrà più distribuire app Google che includono recenti aggiornamenti perché Google non è nella condizione di certificare il software (in questo caso le app) che Huawei intenderebbe distribuire. Questo proprio a causa della mancanza di un accordo ufficiale tra Huawei e Google.

Chiaramente gli scenari appena descritti sono abbastanza improbabili ma potrebbero realmente impattare gli utenti finali. Al momento Huawei non ha commentato ufficialmente la situazione e lo stesso dicasi per il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi della vicenda.

Via: GSM ArenaFonte: The Washington Post