Ecco com’è fatto dal di fuori e dall’interno Microsoft Surface Duo e perché non ha il chip NFC (foto)

Roberto Artigiani

Oggi è indubbiamente la giornata di Surface Duo. Dopo lunghi mesi di voci, speculazioni, mezze ipotesi, presentazioni per sviluppatori e annunci, finalmente Microsoft ha presentato il dispositivo con tutti i crismi dell’ufficialità. Nonostante la data di lancio sul mercato sia fissata al 10 settembre (solo negli USA), a quanto pare c’è già qualcuno che ha avuto la possibilità di toccare lo speciale smartphone con mano.

Anzi, per la precisione i tipi di Cnet si sono sbizzarriti riprendendolo da ogni angolazione e cercando di carpire i segreti del suo design pieghevole. Per la verità però non si tratta di un Surface Duo funzionante, ma di una versione con un pannello di vetro al posto del display che permette di ammirarne gli interni.

Ad ogni modo, da chiuso il telefono appare come una specie di moleskine tecnologica, anche per via delle dimensioni simili alla nota agenda e a quelle di Nintendo 3DS XL. I colleghi che l’hanno potuto provare assicurano che il funzionamento dei cardini è fluido, ma solido e permette di mantenerlo aperto in qualsiasi posizione. Confermata la presenza di una porta USB-C, processore Snapdragon 855 e altri custom per la gestione della doppia batteria e della Microsoft Pen, mentre manca all’appello il jack da 3,5 mm.

LEGGI ANCHE: La nostra prova degli smartphone Android più potenti del momento

Continuando con le assenze, lo smartphone non ha né supporto 5G, né ricarica wireless, né soprattutto il chip NFC. Il perché di questa scelta, secondo Microsoft, sta nel fatto che Surface Duo è un dispositivo di prima generazione, centrato sulla produttività da mobile. In altre parole a Redmond si sono concentrati sui fondamentali, sul rendere il telefono funzionante nel migliore dei modi a livello hardware e software, una sfida inedita per l’azienda.

Ma forse il vero motivo per cui un pieghevole che costa 1.399$ non ha alcune caratteristiche tipiche della sua fascia (come anche una fotocamera di alto livello) è perché probabilmente Microsoft ha voluto realizzare un Surface tascabile e non uno smartphone top di gamma. Chissà se per il prossimo modello aggiusterà la mira.

Via: Cnet, Android Central