Huawei Mate 40 e Mate 40 Pro non saranno diversi solo nell’hardware, ma anche… nel software?

Edoardo Carlo Ceretti

Archiviata la presentazione dei nuovi Samsung Galaxy Note 20, il mondo degli smartphone si prenderà qualche settimana di vacanza agostana, per tornare più in forma che mai già ai primi di settembre, con l’atteso evento di IFA 2020. Dopodiché, gli occhi degli appassionati si proietteranno sull’evento che Huawei terrà a cavallo fra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, per presentare la nuova serie Mate 40.

Come da tradizione, saranno almeno due i modelli che andranno a comporre la nuova famiglia di smartphone top di gamma dell’azienda, ovvero Mate 40 e Mate 40 Pro. Tra i due ci saranno senz’altro differenze dal punto di vista hardware, oltre che dimensionale, ma da quest’anno potremmo trovarci di fronte persino a firmware diversi.

LEGGI ANCHE: Lo smartphone Android più potente: il nostro test

Secondo quanto riportato dall’affidabile leakster Evan Blass, soltanto Mate 40 Pro uscirà sul mercato con la nuova EMUI 11 basata su Android 11 – in procinto di essere svelata, durante l’HDC 2020 di settembre – mentre il fratello minore Mate 40 dovrà accontentarsi di una ennesima iterazione della EMUI 10. In assenza di ulteriori dettagli, non possiamo lanciarci in valutazioni in merito, ma si tratta senza dubbio di un rumor curioso, che speriamo di poter approfondire presto.

Via: Huawei Central
EMUI