Google Play Console: presto gran parte degli sviluppatori dovrà attivare l'autenticazione a due fattori

Google Play Console: presto gran parte degli sviluppatori dovrà attivare l'autenticazione a due fattori
Matteo Bottin
Matteo Bottin

Se siete sviluppatori, conoscerete sicuramente la pagina di Google Play Console, ovvero quella che contiene tutte le informazioni relative alle vostre applicazioni. Qui trovate statistiche, recensioni e feedback degli utenti.

Come sarà facile immaginare, da qui è possibile estrarre informazioni molto importanti e (spesso) con dati sensibili, ed è quindi fondamentale proteggere adeguatamente il proprio account Google. Un modo per farlo è abilitare l'autenticazione a due fattori (2FA).

Google permette già di attivarla, ma presto questa funzione sarà obbligatoria per la maggior parte degli sviluppatori che vorranno accedere alla Google Play Console. In particolare:

  • i nuovi utenti di Google Play Console dovranno impostare la 2FA a partire dal Q3 2020 (quello in cui ci troviamo ora)
  • gli utenti esistenti con "permessi ad alto rischio" (high-risk permissions), come pubblicazione di app, possibilità di cambiare il prezzo e possibilità di rimozione dovranno impostarla "più avanti quest'anno)

Se doveste dimenticarvi di questa notizia, non abbiate paura: Google vi avviserà via email 30 giorni prima che le modifiche abbiano effetto.

Se credete che questa procedura possa influenzare negativamente il vostro ciclo di lavoro, potete farlo sapere a Google tramite questo form.

Commenta