Utenti OnePlus gioite: Pete Lau conferma che l’Always On Display arriverà con Android/OxygenOS 11

Roberto Artigiani

OxygenOS, il firmware personalizzato presente sugli smartphone OnePlus, è uno dei più apprezzati nel reame Android, eppure in tutti questi anni i suoi utenti hanno chiesto a gran voce una funzionalità finora assente: l’Always On Display. Dopo essere risultata la funzione più votata durante un sondaggio realizzato la scorsa primavera, il suo arrivo era stato accertato e programmato con le prime beta di Android 11 previste per agosto/settembre.

Oggi con un tweet dal suo profilo personale Pete Lau in persona ha annunciato – in maniera un po’ criptica, ma poi nemmeno tanto – che l’Always On Display arriverà con Oxygen 11 basato sulla stessa versione del robottino verde. Lau è stato parco di dettagli, ma da come sembra di capire la novità potrebbe arrivare anche prima, forse in contemporanea al rilascio di Android 11.

LEGGI ANCHE: I 15 migliori prodotti tecnologici del 2020 finora (secondo noi)

Finora OnePlus aveva evitato di introdurre la funzione, come invece hanno fatto diversi produttori rivali, soprattutto per i timori dell’impatto sui consumi energetici. È pur vero che i display AMOLED permettono di spegnere i pixel risparmiando così la batteria, ma delle stime fatte ai tempi di OnePlus 7 ancora parlavano di consumi rilevanti. Probabilmente però l’interesse da parte degli utenti è tale che l’azienda deve aver deciso di accontentare la sua sempre più numerosa community.

 

Via: 9To5Google
pete lau