Access Dots porta una delle funzioni di iOS 14 su qualsiasi smartphone Android (aggiornato)

Giovanni Bortolan -

Il rischio di incappare in un’applicazione poco trasparente è sempre presente. Sono molti infatti gli utenti che scaricano applicazioni all’apparenza innocue ma sotto sotto maligne prima che esse vengano scoperte e successivamente rimosse. La questione non verte solamente sui malware che rubano dati, ma anche sulle applicazioni che utilizzano all’insaputa dell’utente la fotocamera ed il microfono.

Sulla base di questi presupposti jagan2 (creatore tra l’altro anche di Energy Ring, Energy Notch e Energy Bar) ha sviluppato Access Dots, un app che riprende a piene mani una delle ultime implementazioni di iOS 14. Tramite questa applicazione infatti sarà possibile impostare un piccolo pallino colorato che apparirà in un angolo dello schermo non appena una qualsiasi app inizierà ad usufruire di fotocamera e/o microfono.

LEGGI ANCHE: Anche l’occhio vuole la sua parte: Pterodon è la prima recovery con interfaccia grafica personalizzabile

Questo pallino è, pur essendo un semplice cerchio, altamente personalizzabile. Si potrà infatti decidere la dimensione, il collocamento ed ovviamente il colore (differenziando anche fotocamera e microfono). Access Dots arriverà nel Play Store nei prossimi giorni e sarà compatibile da Android 7.0 in poi. Lo sviluppatore ha inoltre puntualizzato come essa non avrà accesso a microfono e fotocamera.

Aggiornamento29/07/2020

Lo sviluppatore ha aggiornato Access Dots aggiungendo delle funzioni molto richieste dai primi utilizzatori. Stiamo infatti parlando dell’introduzione dei log, che permetteranno all’utente di poter consultare quali app hanno usufruito di microfono e fotocamera e per quanto tempo. Oltre ai consueti bugfix, l’applicazione permette ora di poter posizionare il pallino colorato a proprio piacimento.

 

Fonte: XDA