Il Galaxy Note 20 Ultra ottiene il marchio FCC: nessuna novità ma tante conferme (foto)

Giovanni Bortolan -

Una delle tappe obbligate per qualsiasi smartphone in procinto di uscire nel mercato è l’ottenimento del marchio FCC. Spesso questo step rivela al mondo molte delle caratteristiche di un determinato dispositivo e in molti casi anche la sua estetica. Sebbene quest’ultimo non sia il caso di oggi, è comunque interessante andare a spulciare le caratteristiche emerse dell’ultimo dispositivo, visto che si tratta nientemeno che del Samsung Galaxy Note 20 Ultra.

Il terminale, ormai prossimo alla presentazione, ha fatto un veloce pit-stop con il codice identificativo SM-N986U (SM-N981U potrebbe essere il codice del fratello minore). Nonostante appunto non siano trapelate immagini della scocca, questa tappa ha confermato numerose caratteristiche dello smartphone, a partire dalla connettività. Il terminale infatti supporta le reti 5G (come testimoniano la voce n261 relativa a Verizon e n260 di AT&T) ed ovviamente non manca il supporto in toto a quelle 4G.

LEGGI ANCHE: Gli smartphone Android barano per l’autonomia? Ne abbiamo provati 22 (video)

Riceve un’ulteriore conferma anche il processore a bordo, in questo caso un Qualcomm Snapdragon 865. Sembrerebbero dunque smentiti i rumor relativi alla possibile introduzione di una versione “+” del processore, tutt’ora mai presentata. Per quanto riguarda il resto del dispositivo viene citata l’immancabile presenza della S Pen (Bluetooth come in Note 9 e 10), il modulo Wi-Fi 6, la ricarica wireless, l’NFC e la compatibilità con la piattaforma Samsung Pay. Insomma, nulla di nuovo ma tutte gradite conferme.

Fonte: droid-life