Chrome per Android fa finalmente il salto a 64 bit: come provarlo subito in beta (foto)

Vincenzo Ronca

Il supporto all’architettura software a 64 bit in Android non è propriamente una novità, è stato infatti introdotto nel lontano 2014 con Android Lollipop. Tuttavia Google ci ha messo un po’ a implementare la nuova architettura sulle sue app.

Tra queste rientra Chrome, il suo popolare browser per dispositivi mobili, che sta ricevendo la sua versione a 64 bit soltanto in queste ore. Attualmente l’architettura a 64 bit è disponibile per le versioni Dev e Canary del popolare browser web per Android (build 85), e dovrebbe arrivare per la versione stabile entro agosto. L’upgrade a 64 bit dovrebbe introdurre rilevanti miglioramenti per le prestazioni e per la sicurezza del browser.

LEGGI ANCHE: LG Velvet, la recensione

È importante sottolineare che a partire dal 1 agosto 2021 le norme di utilizzo del Play Store stabiliscono che tutte le app dovranno essere compatibili con l’architettura a 64 bit. Dall’altra parte, Apple è molto avanti su questo fronte: sin dal 2017 iOS non supporta più le app con architettura a 32 bit.

Stando a quanto rilevato da Android Police, la versione a 64 bit di Chrome Dev e Canary viene automaticamente distribuita ai dispositivi aggiornati ad Android 10. Qui sotto vi lasciamo i badge delle due versioni di Chrome che dovrebbero essere già disponibili a 64 bit.

Chrome Dev

Chrome Canary