Huawei P50 potrebbe abbandonare i Kirin in favore di MediaTek

Matteo Bottin

Dopo anni e anni di top di gamma con processori Kirin, con il 2021 Huawei potrebbe voler cambiare strada, abbandonando la propria linea di processori per la famiglia P50 in favore di un altro “big” dei processori: MediaTek.

In realtà, Huawei sarebbe più “costretta” a rinunciare ai Kirin di fascia alta che intenzionata a farlo: finora l’azienda si serviva di TSMC per la fornitura dei chip, ma le politiche di Trump ora impediscono alcun accordo lavorativo tra le parti. Huawei sarebbe quindi obbligata a servirsi di fonderie cinesi (come SMIC e UNISOC), le quali però non hanno le attrezzature adatte per creare dei chip di fascia così alta (dato che non lavorano ancora con i 7 nm). Samsung, d’altra parte, sembra una strada non percorribile.

LEGGI ANCHE: Huawei è già al lavoro su P50 con l’obiettivo di conservare il podio su DxOMark e far registrare nuovi record

Rimane quindi MediaTek. Per questo la famiglia P50 (che dovrebbe arrivare a inizio del prossimo anno) dovrebbe equipaggiare SoC Dimensity 2000 (o qualunque sarà il suo nome), i quali sono in grado di fornire prestazioni molto simili alla controparte di Qualcomm. I Kirin potranno essere prodotti dalle fonderie cinesi per prodotti di fascia più bassa.

Via: GizChina.it