App

Files di Google si prepara a diventare il gestore della memoria di default in Android (foto)

La versione presente in Android 11 permette di vedere i file di tutte le altre app
Files di Google si prepara a diventare il gestore della memoria di default in Android (foto)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Con il rilascio della seconda developer preview di Android 11, Files di Google è diventato il gestore della memoria di base dell'AOSP prendendo il posto del file manager integrato del robottino verde. Questo passaggio è coinciso con un aggiornamento che ha introdotto un'importante funzionalità: la possibilità di vedere le cartelle e il loro contenuto delle altre applicazioni.

Scorrendo verso il fondo e tappando sulla voce "Altro spazio di archiviazione" potete accedere ai file di altre app. La novità però non sembra funzionare correttamente in tutti i casi e a volte mostra ancora il vecchio gestore e una schermata vuota.

Inoltre, come potete vedere dalla immagini più in basso, il pulsante "Condividi" nella barra inferiore è stato rimosso lasciando spazio ai due rimanenti.

Se foste interessati a provarla, la cattiva notizia è che la nuova versione di Files non è ancora stata rilasciata sul Play Store e rimane esclusivamente disponibile solo per quei dispositivi che stanno testando Android 11. Probabilmente deve essere ancora messa a punto e bisognerà attendere ancora un altro po' - se non direttamente la release stabile di Android 11 - perché sia disponibile per tutti.

style="text-align: center; min-height: 50px;"

style="text-align: center; min-height: 50px;"

Commenta