Gboard si prepara a dire addio agli sticker “Minis”, ma la beta riserva altre novità (foto e download APK)

Federica Papagni

Nel consueto lavoro di ricerca e di approfondimento portato avanti dai ragazzi di 9to5Google, questa volta al centro dei loro interessi c’è Gboard, l’apprezzata tastiera di casa Google che di recente ha iniziato a distribuire la versione beta 9.5.

Secondo quanto è stato possibile rilevare dalle stringhe di codice, sembrerebbe che Big G abbia deciso di eliminare un funzionalità che era stata introdotta nel 2018, vale a dire la personalizzazione di Minis. Per chi non la conoscesse, questa funzione permette agli utenti di creare un proprio sticker attraverso un semplice selfie. Grazie agli algoritmi di apprendimento automatico vengono suggeriti stili di capelli, tonalità della pelle e accessori vari, in modo tale da avere una propria piccola rappresentazione in versione disegno.

LEGGI ANCHE: Nuove Galaxy Buds e Galaxy Watch 3 in arrivo a luglio

Ebbene, coloro che utilizzano la tastiera di Google dovranno presto dire addio ai Minis, data la ben esplicativa stringa che riporta le parole “Minis will go away soon“. Però, potrebbe esserci una nota positiva, perché probabilmente l’eliminazione riguarderà “solo” la creazione del proprio sticker. Quindi tutti coloro hanno già pensato alla realizzazione, potrebbero non correre il rischio di essere privati del loro alter ego digitale. Non è chiaro quando questa funzione sarà eliminata dall’app, ma dal momento che la stringa di codice è già stata aggiunta è probabile che avvenga nel prossimo aggiornamento stabile.

L’altra novità rilevata in questa nuova versione beta riguarda la sezione degli emoji, che vede comparire al suo interno una nuova riga dei “Suggerimenti”, che permetterà agli utenti di poter accedere velocemente ai loro emoji preferiti. Inoltre, pare che Google starebbe lavorando a un’altra funzionalità, non ancora attiva, che consentirà di poter visualizzare le piccole facciotte gialle più utilizzate.

Per non lasciarsi sfuggire la possibilità di provare le novità che Google ha pensato per Gboard è sufficiente iscriversi al programma beta (cliccate qui) oppure procedere con il download da APKMirror.

Immagini

Fonte: 9to5Google