Presto potrete giocare a Stadia anche sui telefoni non supportati e senza gamepad (e non solo)

Matteo Bottin

Con il passare dei mesi Google Stadia è stata continuamente oggetto di miglioramenti (qui e qui un paio di esempi), e questo altre novità potrebbero arrivare. Gli smanettoni di 9to5Google hanno scavato all’interno della versione 2.19 dell’app Android di Stadia e hanno scoperto tracce di codice davvero interessanti.

Quella che farà felice la maggior parte degli utenti è la possibilità di utilizzare Stadia anche sugli smartphone non certificati (al momento troviamo i Pixel, alcuni Samsung, OnePlus e qualche altro modello). Un messaggio informerebbe l’utente che lo smartphone utilizzato non è supportato e che potrebbero esserci dei problemi di riproduzione. Probabilmente questa funzione comparirà in una sezione “Esperimenti” delle impostazioni dell’app.

Un’altra interessante novità è la possibile introduzione di comandi touch sullo schermo, andando a rimuovere la necessità di utilizzare un controller esterno per giocare. Non solo: se un gioco è già dotato del supporto ai controlli touch (come Monopoly) potrebbe essere data la possibilità di giocare usando solo il touch del telefono.

LEGGI ANCHE: Upgrade della RAM in fase di acquisto per il nuovo MacBook Pro 13? Da ora vi costerà molto di più

Altre aggiunte riguarderebbero la chat vocale su Android, che sembra girare molto bene, miglioramenti all’interfaccia per la creazione dei party e riferimenti a versioni di prova dei giochi, alle demo e ai weekend gratis. Infine, sono stati trovati riferimenti a possibili saldi “tematici”, come quelli riferiti al Black Friday, al Back to School e ai più vicini sconti estivi.