Samsung Galaxy Fold 2 sarà così? Impermeabile, con fotocamera periscopica e un piccolo schermo secondario (foto)

Roberto Artigiani I dettagli emergono da un brevetto registrato da Samsung

Lo scorso anno Samsung Galaxy Fold e Huawei Mate X hanno inaugurato l’era degli smartphone pieghevoli. Anche se ci sono voluti molti mesi prima di vederne uno dal vivo, poi abbiamo visto arrivare – in maniera decisamente più rapida – anche un secondo tipo di dispositivi sull’onda di Motorola Razr e ancora di Samsung Galaxy Z Flip. Ora tutti guardano con curiosità all’arrivo della prossima generazione di telefoni pieghevoli, tra cui il prossimo Galaxy Fold 2 che sarà identificato dal codice SM-F916.

Il nome commerciale in realtà non è ancora noto e, a seconda delle caratteristiche che potrebbe adottare, potrebbe chiamarsi Galaxy Fold 2, Galaxy Fold Lite (in versione più economica e “alleggerita” di qualche componente) o addirittura Galaxy Note Fold (in una ipotetica fusione delle due serie). Oggi emerge un brevetto registrato dall’azienda coreana lo scorso novembre, che descrive in dettaglio un dispositivo pieghevole molto somigliante a Galaxy Fold, ma dotato di impermeabilità, teleobiettivo fotografico con zoom periscopico e schermo secondario stretto e allungato. Andiamo a vedere questi dettagli uno per uno.

La certificazione si dilunga sulle soluzioni da adottare per garantire la certificazione all’impermeabilità, argomento davvero delicato per un telefono che fa del movimento la sua natura fondante. Non a caso le infiltrazioni di polvere sono state la causa principale dei ritardi nel lancio del primo Galaxy Fold. Altre aziende (come OnePlus e Xiaomi) inoltre hanno rinunciato alla certificazione IP per motivi di costi, altro argomento caldo per quello che è stato lo smartphone più caro mai commercializzato da Samsung.

LEGGI ANCHE: MIUI 12 è ufficiale

L’ultimo Galaxy S20 Ultra a Galaxy Note 20+ sono effettivamente dotati di una lente con zoom ibrido 10x, per cui vedere un sensore dalla forma rettangolare – evidente segno della presenza di uno zoom periscopico – può sembrare una possibilità sensata per il prossimo Galaxy Fold.

Infine la certificazione riporta diverse immagini che mostrano l’uso dello schermo secondario. Questo però appare molto più piccolo rispetto al primo modello, caratterizzato da una forma stretta e allungata. Negli ultimi mesi in Rete si sono rincorse diverse voci su questo specifico aspetto: chi ipotizzava che il display secondario di Galaxy Fold 2 sarebbe stato più grande e chi invece puntava sul contrario. In effetti quello che emerge oggi è solamente un brevetto (qui potete trovare quello per l’impermeabilità e qui quello per lo schermo secondario), per cui tutto è ancora possibile. Voi che pensate?

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Let's Go Digital