Perché avere solo la fotocamera pop-up quando potete avere anche lo speaker? Sony ci sta pensando

Matteo Bottin

La moda delle fotocamere pop-up è arrivata nel 2019 e ha rapidamente iniziato a scemare, con qualche esponente che ancora ci prova (o entra nel settore). Eppure, c’è chi pensa ad una applicazione di questa tecnologia su larga scala. Parliamo di Sony, che non guarda solamente alla fotocamera pop-up, ma anche allo speaker pop… Down!

Sì, secondo un brevetto riportato da Let’sGoDigital Sony starebbe pensando ad uno smartphone dotato di due parti mobili: una superiore, contenente uno speaker e una fotocamera frontale, e uno inferiore contenente solamente uno speaker. Ovviamente lo speaker, estendendosi verso il basso, si chiamerà “pop-down”.

LEGGI ANCHE: La pop-up camera non è ancora tramontata: ecco il primo Samsung Galaxy che la adotterà

L’idea è semplice: avere un dispositivo con meno bordi possibili senza rinunciare ad un buon comparto audio e alla fotocamera frontale. Non solo: l’antenna dello smartphone sarebbe incorporata in queste parti mobili, per ottenere il massimo di segnale.

Ovviamente le due parti possono essere controllate indipendentemente: per farvi un selfie si alzerà solo la parte superiore, mentre per ascoltare della musica si apriranno entrambe. Che si tratti di una implementazione utile? Forse, ma d’altronde parliamo di un brevetto, quindi non è detto che vedremo mai un telefono con queste fattezze.

Fonte: Let'sGoDigital