MediaTek Dimensity 1000 è il primo SoC a decodificare hardware il codec AV1, ecco perché dovrebbe interessarvi

Matteo Bottin

AV1 (AOMedia Video 1) è un codec royalty-free e viene utilizzato per lo streaming video. È abbastanza diffuso: viene utilizzato da Google per migliorare la qualità video di Duo, è supportato da Android 10 già dalla prima Beta, è usato da YouTube e Chrome integra un decodificatore già da ottobre 2018 (Chrome 70).

Tuttavia, ad oggi la decodifica del codec è eseguita via software, un processo che richiede parecchie risorse, sia computazionali che di energia. Fortunatamente sta per arrivare sulla scena MediaTek Dimensity 1000, il primo SoC in grado di eseguire la decodifica tramite accelerazione hardware, arrivando a gestire video 4K a 60 fps.

MediaTek andrebbe quindi a sorpassare da questo punto di vista tutti gli altri produttori (non c’è nessun SoC sul mercato in grado di farlo). I vantaggi? Innumerevoli: la riduzione del peso computazionale sulla CPU e migliore autonomia. Inoltre, spingere su questo codec significa anche ridurre sensibilmente la quantità di dati utilizzati (anche il 20%).

LEGGI ANCHE: MediaTek che combini? Nuova storia di benchmark truccati

Speriamo che gli altri produttori seguano l’esempio: secondo Yenchi Lee, Assistant General Manager di MediaTek, il settore dello streaming video dovrebbe crescere del 19,6% CAGR fino al 2025. Usare un codec che ci faccia risparmiare dati mobili e batteria potrebbe fare assolutamente comodo.

Via: XDA Developers