Chi non muore si rivede: dopo 110 beta (!) Plexamp torna alla ribalta in una versione tutta nuova (foto)

Roberto Artigiani -

Dimenticata? Abbandonata? L’erede del glorioso player Winamp, giaceva in un angolo da tanto di quel tempo che probabilmente la maggior parte dei nostri lettori non sapranno nemmeno della sua esistenza. Oggi Plexamp torna alla ribalta con la versione 3.0, rilasciata su tutte le piattaforme.

Il lettore audio è disponibile su Android, iOS, Windows, MacOS e Linux carica di novità e con un design totalmente ristrutturato. Per spiegare il tanto tempo trascorso dall’ultimo aggiornamento gli sviluppatori tirano in ballo addirittura Ernest Hemingway: “l’unica scrittura è la riscrittura”. L’app infatti è stata riscritta da zero attraversando ben 110 versioni beta, testate internamente, prima di arrivare al rilascio attuale.

LEGGI ANCHE: Fortnite è ufficialmente disponibile sul Play Store

La (piccola) cattiva notizia però è che da oggi l’applicazione è utilizzabile con un Plex Pass (potete iscrivervi da qui). Per approfondire tutte le novità vi rimandiamo al lungo post sul blog ufficiale del progetto Plex, mentre da questa pagina potete scaricare la versione appropriata per il vostro sistema operativo.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: Plex