Problemi di surriscaldamento, autonomia ed autofocus con S20 Ultra? Tranquilli, non siete gli unici

Giovanni Bortolan

Sembrano non finire mai le polemiche recenti attorno ai processori Exynos di Samsung. L’ultimo episodio della vicenda riguarda il Galaxy S20 Ultra, il gioiello massimo dell’ultima linea di smartphone del produttore coreano. Come puntualizzato da alcuni utenti, il dispositivo soffrirebbe di vistosi problemi di autofocus, surriscaldamento ed autonomia compromessa, anche a parecchie settimane di distanza dalla presentazione ufficiale.

Come puntualizzato sui social, numerosi esemplari hanno dimostrato un improprio comportamento durante l’utilizzo della fotocamera, manifestando un sentito aumento delle temperature già dopo pochi secondi di utilizzo. A ciò va ad aggiungersi il già noto problema relativo all’autofocus del dispositivo che spesso va nel pallone, come potete constatare dal video qui sotto.

LEGGI ANCHE: Dopo il copia-incolla, ecco il drag & drop tra Galaxy e Windows

Che le varianti Exynos si comportino peggio rispetto alle controparti Snapdragon non è un mistero, ciò che potrebbe sorprendere è invece la risposta che Samsung ha dato alle precedenti critiche, riassumibile in “i protocolli di test a cui vengono sottoposte le varianti dei dispositivi sono i medesimi, così come lo sono i risultati”. Malgrado il produttore abbia comunque riconosciuto il problema dell’autofocus (risolto solo parzialmente), è innegabile che certi difetti non siano propriamente ben visti, a maggior ragione in uno smartphone che di listino supera abbondantemente la soglia dei 1000€, cifra per la quale l’utente non transige compromessi.

Fonte: Android Authority
Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

8.3

  • CPU
    octa 2.73 GHz
  • Display
    6,9" QHD+ / 1440 x 3200 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    40 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    108 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    5000 mAh