Presto potrete sfruttare gli schermi degli smartphone pieghevoli anche con Chrome per Android

Roberto Artigiani

In Android finora sono emersi due tipi di dispositivi pieghevoli: quelli che possiedono un singolo display che si piega (come Samsung Galaxy Fold o Galaxy Z Flip) e quelli che sono composti da due schermi uniti da un cardine (come LG V60 ThinQ o il nuovo Microsoft Surface Duo). A quanto pare Google sta lavorando per portare il supporto al secondo tipo in Chrome e permettere agli utenti di sfruttare al massimo la superficie video disponibile.

È stato scovato un chiaro riferimento nel Gerrit di Chromium a una funzione che consenta di estendere le finestre del browser su display multipli. I lavori probabilmente sono iniziati da tempo, visto che ci sono evidenze già dall’avvento di ZTE Axon M, uno dei primi dispositivi dual-screen arrivati sul mercato nel 2018.

LEGGI ANCHE: Le migliori app Android per fare esercizio da casa

Analizzando il codice sembra che sarà possibile aprire una seconda finestra nel monitor secondario utilizzando il comando “sposta in un’altra finestra” oppure tornare a unire più tab quando si spegne uno degli schermi. Come tutte le prime fasi sperimentali attraverso cui devono passare le nuove funzionalità, ai lavori è stato assegnato un nuovo flag (#android-multiple-display), la cui descrizione è piuttosto chiara: “When enabled, tabs can be moved to the secondary display.”

Al momento i dipendenti Google sono a casa e per quanto lavorino in remoto, non c’è modo di prevedere quando si potrebbe concludere lo sviluppo. L’interesse di Microsoft, che con tutta probabilità vorrà ottimizzare il nuovo browser Edge basato proprio su Chromium, in vista del lancio di Surface Duo, potrebbe portare nuove risorse e accelerare i tempo.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: 9To5Google