Rimanete a casa: Honor inaugura l’assistenza “porta a porta” ed estende la garanzia al 15 giugno (foto)

Roberto Artigiani L'estensione vale per tutti i dispositivi: smartphone, PC, tablet, wearable, audio, ecc.

Nelle ultime ore si è iniziato a parlare di possibili prospettive di ritorno alla normalità, ma mentre l’epidemia di coronavirus si stabilizza, l’Italia tutta continua a rimanere in stretta quarantena. Proprio per venire incontro a chi dovesse avere difficoltà con i suoi dispositivi, oggi Honor annuncia due novità che saranno sicuramente benvenute dai suoi utenti.

Per prima cosa l’azienda ha dichiarato che il periodo di garanzia di tutti i suoi prodotti in scadenza tra il 15 marzo e il 14 giugno di quest’anno verrà estesa fino al 15 giugno 2020. Sono interessati dalla modifica smartphone, tablet, PC, notebook, dispositivi indossabili, audio e quant’altro porti il marchio Honor.

Nel caso in cui invece ci sia una difficoltà che necessita delle cure dell’assistenza tecnica, l’azienda consiglia di utilizzare in prima battuta l’app Supporto (pre-installata su tutti i suoi dispositivi) in grado di svolgere un'”diagnosi intelligente” della maggior parte delle funzionalità.

LEGGI ANCHE: Sondaggio: votate la migliore fotocamera su un top di gamma

Se questa strada non dovesse portare i risultati sperati ed è necessario procedere a una riparazione, è possibile fissare un appuntamento per il ritiro al domicilio del dispositivo. Il servizio, chiamato “porta a porta”, avviene in maniera del tutto gratuita e non prevede costi di trasporto sia all’andata che per il ritorno. Può accedere al servizio anche chi dovesse aver portato in riparazione un dispositivo prima del lockdown.

Honor ricorda ai propri clienti quindi che per qualsiasi necessità continua ad essere attiva l’assistenza telefonica al numero verde gratuito 800-646-667 (tutti i giorni dalle 8 alle 21, esclusi festivi), la chat e il portale. Altrimenti si può provare a contattare il centro di assistenza autorizzato più vicino usando questo link.