Android 11 consegnerà un’arma in più agli sviluppatori per testare le loro app: DSU Loader

Edoardo Carlo Ceretti

Procedono i lavori di sviluppo di Android 11, la nuova versione del robottino verde prevista per il lancio durante questo 2020. La scorsa settimana abbiamo assistito alla distribuzione della seconda Developer Preview, destinata appunto agli sviluppatori che possono testare in anteprima la futura nuova versione e contribuirne al miglioramento. Proprio gli sviluppatori di app troveranno in Android 11 uno strumento che faciliterà il loro lavoro di test delle app: DSU Loader.

DSU sta per Dynamic System Updates, un metodo – già presente in Android 10 – per installare temporaneamente una GSI (Generic System Image), ovvero senza sovrascrivere il sistema in uso, a cui è possibile ritornare in qualsiasi momento. Ciò è molto utile per gli sviluppatori che desiderano testare le loro app in Android stock, o su versioni del robottino verde più recenti.

LEGGI ANCHE: Huawei P40, P40 Pro e P40 Pro+ ufficiali

Attualmente però, il procedimento per installare temporaneamente le GSI è più complicato e macchinoso di quanto sarebbe desiderabile, ecco dunque che con Android 11 entrerà in gioco DSU Loader. Grazie a questo nuovo strumento, gli sviluppatori potranno semplicemente scaricare e installare una GSI fornita direttamente da Google, senza dover ricorrere a comandi ADB. Un’implementazione davvero interessante, che speriamo Google possa affinare in vista del lancio di Android 11 stabile.

Via: XDA Developers