OnePlus Pay debutta (di nascosto) in Cina, pronto per presentarsi al mondo (foto)

Giovanni Bortolan

Lo scorso 26 settembre, durante l’evento di lancio della serie di smartphone OnePlus 7T il produttore comunicò al mondo che il suo sistema di pagamenti (OnePlus Pay) sarebbe arrivato durante il corso del 2020. Ebbene, a distanza di mesi sembra che qualcosa si stia muovendo su questo fronte.

Secondo delle fonti non ben dichiarate il sistema OnePlus Pay è in fase di rilascio in territorio cinese, con l’intenzione di espandersi successivamente nel mercato indiano e in quello statunitense. In questo modo abbiamo finalmente delle informazioni sul funzionamento, ovvero ciò che OnePlus stessa aveva omesso di dire durante l’evento di settembre.

Nonostante la mancanza di un annuncio sui canali principali, il servizio sarebbe già attivo in Cina, supportato da soli tre circuiti bancari locali: Guangfa Bank, Minsheng Bank e SPDB. Gli utenti compatibili con tutti questi requisiti troveranno, all’interno dell’applicazione “Wallet” una nuova sezione dedicata a Pay. Il motivo per cui OnePlus ha deciso di iniziare il rilascio dal territorio cinese è intuibile. I metodi di pagamento tramite smartphone stanno diventando via via sempre più popolari, e la piazza cinese è un banco di prova molto affidabile, visto l’approccio della popolazione ad abbracciare l’innovazione.

LEGGI ANCHE: Computex 2020 rimandato a settembre

La vera domanda è: in un mercato che sempre più si sta riempiendo di questa categoria di servizi, è necessario che ogni produttore abbia il suo, o siamo solamente di fronte all’ennesima giungla di copie? A voi le considerazioni.

Via: GizchinaFonte: ITHome
Oneplus 7T

Oneplus 7T

8.5

  • CPU
    octa 2.96 GHz
  • Display
    6,55" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    16 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    48 Mpx ƒ/1.6
  • Batteria
    3800 mAh