PIP (Picture in picture) ridimensionabile con Android 11, un indizio sulla nuova Developer Preview

Enrico Paccusse

Con Android Oreo abbiamo visto per la prima volta supportato nativamente il Picture-in-picture (PIP), ovvero quella modalità che consente di far girare un’applicazione in una piccola finestra in sovra impressione, così da gestire più cose in contemporanea.

Da allora però non ci sono state vere e proprie novità su cui Google ha lavorato: è sempre mancata ad esempio la possibilità di ingrandire/rimpicciolire la finestra a proprio piacimento. Un’esigenza a cui alcuni produttori (vedi Samsung) sono andati incontro con soluzioni personalizzate.

LEGGI ANCHE: Samsung ha rilasciato un nuovo smartphone senza che nessuno se ne accorgesse

Con Android 11, questo potrebbe cambiare: grazie all’analisi di XDA sulla seconda Developer Preview del sistema operativo, possiamo confermare l’introduzione di una nuova classe, chiamata PipResizeGestureHandler, destinata con tutta probabilità a consentire questo tipo di personalizzazione ai produttori senza dover ricorrere a chissà quali scorciatoie.

Purtroppo i colleghi non sono ancora riusciti ad attivarla manualmente, quindi non possiamo esserne certi, ma seguiranno sicuramente aggiornamenti. Con schermi sempre più grandi, poter ridimensionare il PIP è diventato quasi una necessità, e Google pare averlo capito.

Fonte: XDA