Huawei scalda i muscoli del Kirin 820: il chipset realizzato con processo a 7 nm e supporto 5G (aggiornato)

Vincenzo Ronca -

Da diversi anni Huawei rappresenta un punto di riferimento nel mondo della tecnologia e riesce ad esserlo non solo per gli smartphone che produce ma anche per i chipset sviluppati in casa. Nelle ultime ore sono trapelate online nuovi dettagli sul prossimo processore che svelerà il produttore cinese.

Stiamo parlando del nuovo Kirin 820, del quale si è iniziato a parlare online dalla Cina. Il nuovo processore sarebbe realizzato con il processo produttivo a 7 nm, concepito da Samsung, il quale assicurerebbe un’ottimizzazione pari al 18% in termini di densità dei componenti rispetto all’attuale Kirin 810. Il nuovo SoC di Huawei dovrebbe anche integrare l’architettura Cortex A76. Chiaramente ci si aspetta anche l’integrazione di un modem 5G, con supporto alla tecnologia dual-mode 5G.

LEGGI ANCHE: i migliori camera-phone del momento

Secondo la fonte cinese il nuovo Kirin 820 verrà prodotto su larga scala a partire dal secondo trimestre 2020. Dunque possiamo aspettarci un suo impiego sugli smartphone Huawei e Honor lanciati a partire dalla seconda metà dell’anno.

Aggiornamento18/03/2020 ore 11:05

Dalla Cina sono trapelati nuovi dettagli sul nuovo SoC di Huawei: abbiamo aggiornato sopra alcune specifiche tecniche del nuovo Kirin 820 5G, e inoltre sappiamo che il nuovo processore integrerà una Neural Processing Unit completamente aggiornata rispetto al Kirin 810 e la GPU Mali G77. Infine, sembra chiaramente assodata la presenza di un modem integrato per supportare il 5G.

Via: GizChina, Huawei Central