Google ha sistemato una delle funzionalità più frustranti sui Pixel (foto)

Vincenzo Ronca

Uno dei fiori all’occhiello dei Google Pixel 2 al momento del lancio fu Now Playing, la funzionalità che offre il riconoscimento automatico delle canzoni che vengono riprodotte nei dintorni dello smartphone basandosi su un database che funziona anche offline.

La funzionalità è di particolare comodità quando si ascolta un brano in un luogo pubblico e ci si chiede come identificarlo. La stessa funzionalità può risultare fastidiosa nel caso in cui si riproduce un contenuto dal Pixel stesso: in tal caso infatti Now Playing identificherà automaticamente il contenuto, creando una ridondanza.

LEGGI ANCHE: avete provato Smart Launcher 5?

Questa sorta di problema è stato risolto con l’ultimissimo aggiornamento software rilasciato per i Google Pixel, quello relativo alle patch di sicurezza Android di marzo 2020. Fateci sapere se avete gradito la novità.

Via: 9to5Google
Google Pixel 4

Google Pixel 4

8.2

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    5,7" FHD+ / 1080 x 2280 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    2800 mAh
Google Pixel 3

Google Pixel 3

8.8

  • CPU
    octa 2.5 GHz
  • Display
    5,5" FHD+ / 1080 x 2280 px
  • RAM
    4 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/1.8
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    2915 mAh
Google Pixel 3a

Google Pixel 3a

  • CPU
    octa 2 GHz
  • Display
    5,6" FHD+ / 1080 x 2220 px
  • RAM
    4 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    3000 mAh