Google Keep

Giorgio Palmieri

Quando bisogna prendere un appunto al volo, e la mitica combinazione carta/penna non è a portata di mano, allora Google Keep sarà lo strumento che salverà la vita, o quantomeno la renderà più comoda! Vediamo questa utilissima app nel dettaglio.

Indice:

A cosa serve

Google Keep serve per prendere delle note. Tutto ciò che si scrive, si registra o si disegna all’interno di questa app gratuita rimane nel proprio account Google. Ad esempio, un qualsiasi appunto sul telefono Android composto con Keep lo si ritroverà anche su PC, o viceversa. L’importante è che il dispositivo sia connesso alla rete, anche se puoi continuare a scrivere offline: non appena lo smartphone tornerà online, i tuoi appunti verranno sincronizzati tra tutti i tuoi device.

L’icona di Google Keep.

Dove si scarica

È possibile scaricare gratuitamente Google Keep dal Play Store. La troverai sotto il nome completo di Google Keep: note ed elenchi. Puoi premere direttamente il bottone qui sotto per scaricarla in tutta comodità.

Come scrivere una nota

Per avviare la scrittura di una nota su Google Keep basta premere il tasto + in basso a destra. Dopodiché, ti basta inserire un titolo (ad esempio, Lista della Spesa) e poi la nota nell’apposito campo sottostante.

Note troppo lunghe? Nessun problema! Non appena arriverai in fondo allo spazio disponibile, Google Keep ne aggiungerà automaticamente di più.

Strumenti avanzati per le note

Ovviamente la scrittura è solo uno degli strumenti a disposizione per comporre una nota. Mentre ne stai componendo una, è sufficiente toccare il + all’interno del quadratino in basso a sinistra per aprire un menù scorrevole dal quale potrai effettuare varie operazioni per integrare al meglio i tuoi appunti, come scattare una foto, scegliere un’immagine, disegnare, registrare la voce e persino inserire delle caselle di controllo (ottime per le classiche liste di cose da fare!). Ti basta toccare la galleria di immagini a seguire per osservare i vari esempi di note diverse dalla semplice scrittura.

E se vuoi… puoi accelerare i tempi! Sulla sinistra, sotto il grande pulsante +, troverai sempre delle scorciatoie per avviare una nota multimediale, come una vocale o un disegno!

Organizzare le note

L’organizzazione delle note è vitale all’interno di Google Keep. Anzitutto devi sapere che puoi sempre cercare una nota tramite la barra di ricerca in alto. Dopodiché, hai varie possibilità per organizzare al meglio i tuoi appunti. Mentre hai una nota aperta, premi i tre puntini in basso a destra per far apparire un menù da cui potrai impostare il colore della nota o persino l’etichetta. Puoi creare l’etichetta #spesa per raggruppare tutte le liste della spesa, ad esempio. È possibile anche aggiungere etichette tramite gli hashtag nel testo della nota, tipo #spesa. Se vuoi visualizzare tutti gli appunti legati ad una etichetta, tocca l’hamburger button in altro a sinistra, quello nella barra di ricerca in bacheca, per evocare un menù scorrevole da cui poi dovrai selezionare l’etichetta desiderata.

Lo sapevi che… accanto alla tua foto profilo, il pulsante con i due piccoli rettangoli, ti consente di cambiare visualizzazione delle note? Provaci!

Impostare un promemoria

Quando stai componendo una nota, noterai tre icone in alto a destra. La prima iconcina serve ad appuntare la nota interessata, così da avere quelle informazioni sempre in alto nella tua bacheca; il terzo bottoncino ti permette di archiviare la nota: il secondo, cioè quello con la campanella, consente di impostare un Promemoria. Modifica dettagli come l’orario e la data, così poi Keep ti ricorderà di un appuntamento ad esempio, o di una qualsiasi cosa tu voglia!

Ulteriori opzioni

Se tieni premuto il dito su un nota, potrai accedere alle impostazioni veloci: in questo modo è possibile impostare etichette, archiviare note, cambiare colori e non solo, tutto a portata di mano. Più facile di così!

Sapevi che… puoi archiviare un appunto scorrendo il dito su di esso? Basta trascinarlo verso l’esterno! Ricorda che, come su Google Drive, i documenti archiviati, per essere eliminati, bisogna svuotare il Cestino, che troverai nel menù richiamabile tramite l’hamburger button in alto a sinistra, nella bacheca.

POTREBBERO INTERESSARTI