Ecco una delle novità di Huawei per Android 11, anche se già l’abbiamo vista (foto)

Vincenzo Ronca

Google ha introdotto recentemente la primissima Developer Preview di Android 11, versione del robottino verde che arriverà stabilmente solo a ottobre 2020. Di conseguenza gli altri produttori di smartphone si stanno attrezzando per implementare il major update, e tra questi c’è anche Huawei.

Android 11 per Huawei arriverà insieme alla EMUI 11. Al momento ancora sappiamo ben poco su come sarà la release stabile distribuita da Google e lo stesso si ripercuote su quanto ci mostrerà Huawei. Nelle ultime ore sono trapelati online nuovi dettagli su come sarà migliorato il sistema di gesture per navigare attraverso l’interfaccia utente. La novità sembra molto simile a quanto scovato nella prima Developer Preview di Android 11, grazie alla quale sarà possibile personalizzare la sensibilità per inviare la gesture corrispondente al tasto Indietro.

LEGGI ANCHE: la nostra prova della prima DP di Android 11

I miglioramenti al sistema di gesture sarà anche focalizzato sullo scopo di evitare falsi tocchi, potenzialmente favoriti dai display curvi di alcuni modelli del produttore cinese.

Gizchina ha anche provato a listare quelli che saranno i dispositivi a ricevere Android 11, una lista che non è basata su alcuna comunicazione ufficiale da parte di Huawei:

  • Huawei Mate 30 Pro
  • Huawei Mate 30
  • Huawei Mate 30 RS design Porsche
  • Huawei Mate 20
  • Huawei Mate 20 Pro
  • Huawei Mate 20 X
  • Huawei Mate 20 X (5G)
  • Huawei Mate 20 X (4G)
  • Huawei Mate 20 Porsche RS
  • Huawei Mate X
  • Huawei P40
  • Huawei P40 Pro
  • Huawei P30
  • Huawei P30 Pro
  • Huawei Nova 6
  • Huawei Nova 6 5G
  • Huawei Nova 5T
  • Huawei Nova 5
  • Huawei Nova 5 Pro
  • Huawei Nova 5Z
  • Huawei Nova 5i
  • Huawei Nova 5i Pro
  • Honor V30
  • Honor V30 Pro
  • Honor V20
  • Onore 20
  • Honor 20 Pro
  • Honor 20S
  • Honor 20 Youth Edition [EMUI 11]
  • Honor 9X [EMUI 11]
  • Honor 9X Pro [EMUI 11]

Le informazioni appena riportate sono tutte da confermare, vi invitiamo quindi a considerarle con cautela.

Via: GizChinaFonte: IT Home
EMUI