7 giorni con la S Pen: meglio di così (quasi) non si può, eppure… (video)

Nicola Ligas -

La puntata di 7 giorni con di questa settimana è dedicata alla S Pen, il celebre stylus di Samsung, che ormai ci tiene compagnia da anni con la serie Note.

Nel video qui sotto mi sono concentrato sulle sue funzioni principali, quelle che più ho usato in questi 7 giorni di utilizzo, e se foste un po’ a digiuno di cosa può fare la S Pen è senz’altro un buon riassunto (non onnicomprensivo). C’è però un altro aspetto importante per comprendere la valenza di S Pen nel mercato odierno degli smartphone.

Lo stylus di Samsung non ha infatti rivali. In un mondo fatto di continui copia/incolla tra aziende, dove basta che qualcuno inventi qualcosa di nuovo e subito lo ritrovi su tutti gli smartphone della concorrenza, indipendentemente dal suo valore intrinseco, la S Pen è una fulgida eccezione. Nessuno ha mai nemmeno lontanamente provato a seguire le orme di Samsung, e se ci pensate bene questo è assai strano.

Da una parte si potrebbero addurre motivazioni tecniche. La S Pen di oggi è davvero un piccolo concentrato di tecnologia. È un ottimo stylus, molto sensibile e piacevole da usare (anche se non riesco mai ad essere preciso come vorrei, ma è al 99% un limite mio), è ricaricabile (in pochi secondi) e dotata di Bluetooth per controllare lo smartphone a distanza: dai selfie, a YouTube, alle slide di Power Point. È davvero difficile immaginare che possa fare qualcosa di più, tante sono le funzioni software che ormai la accompagnano, e devo dire che Samsung ha anche reso le varie opzioni abbastanza semplici da gestire. Eppure, al contempo, non fa niente che cambi davvero l’esperienza d’uso dell’utente comune, non c’è una killer feature che vada bene per tutti (e non è nemmeno detto che possa esserci).

Se vi piacesse disegnare e magari voleste cimentarvi con qualcosa di nuovo, se usaste spesso lo smartphone per lavoro, per castare/proiettare documenti, o se prendeste spessissimo appunti, se insomma vi riconoscete nella S Pen, allora ne trarrete reale beneficio. Altrimenti è molto probabile che all’inizio la usiate, per curiosità ed entusiasmo, ma poi la lascerete la maggior parte del tempo chiusa nel suo alloggio, e per quel selfie occasionale in fondo basta l’autoscatto. Al sottoscritto, purtroppo, è andata quasi sempre così; e ribadisco, senza nulla togliere alla bontà dell’accessorio in sé.

Samsung Galaxy Note 10 Lite

Samsung Galaxy Note 10 Lite

  • CPU
    octa 2.7 GHz
  • Display
    6,7" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    32 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    4500 mAh