Con il nuovo file-system di Google per Android si potrà giocare anche durante l’installazione

Lorenzo Delli -

Google stessa lo definisce file-system incrementale. La prima patch in merito era stata pubblicata lo scorso maggio, ma passerà comunque del tempo prima di vederla implementata in qualche modo sui nostri Android. Ma di cosa si tratta? Di un file-system molto particolare che permetterà l’esecuzione di programmi, in questo caso app e giochi Android, anche durante il download e l’installazione delle risorse necessarie.

L’esigenza nascerebbe dal mobile gaming, un mercato in continua espansione in tutto il mondo. Il Play Store è invaso settimanalmente da nuove produzioni, più o meno di qualità, che vanno spesso ad occupare svariati gigabyte di spazio. Per abbattere completamente i tempi di attesa derivanti da download spesso lunghi, il nuovo file-system farebbe sì che sia possibile eseguire i giochi anche durante l’installazione, facendo sì che i prossimi dati ad essere scaricati siano quelli necessari al proseguo dell’attività appena intrapresa dall’utente.

Ci sono sviluppatori che hanno trovato soluzioni simili: alcuni giochi infatti scaricano una prima trance di dati intrattenendo poi il giocatore con filmati, mini-giochi o altre attività nell’attesa che il software finisca di scaricare il resto dei dati necessari. A quanto pare al momento Google starebbe testando il file-system incrementale su Google Pixel 4 XL. Per gli utenti comuni però se ne riparlerà con Android 12. Appuntamento al 2021 quindi, sempre che non vengano scelte soluzioni diverse. Per chi volesse approfondire scendendo più nel tecnico, ecco un paio di link di riferimento:

Fonte: XDA-Developers
Google Pixel 4 XL

Google Pixel 4 XL

8.6

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,3" QHD+ / 1440 x 3040 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    3700 mAh