Avanguardia o assurdità? TCL ha in serbo un nuovo modo di intendere i display pieghevoli (foto)

Giovanni Bortolan

Dimenticate gli smartphone pieghevoli. Come dite? Sono appena nati? Beh, TCL sembra voler andare direttamente oltre questo concetto. Dalle ultime foto emerse infatti, il produttore starebbe lavorando ad un dispositivo con display “estendibile” (o srotolabile, a seconda di come vogliate).

Il dispositivo sarebbe stato, con tutta probabilità, mostrato per la prima volta durante il MWC 2020, evento poi annullato per motivi di salute pubblica. Dobbiamo quindi accontentarci dei render qui sotto per fare una veloce disamina del dispositivo in questione.

La caratteristica peculiare dello smartphone sarebbe appunto l’approccio radicalmente innovativo per la transizione da display “formato smartphone” a display “formato tablet”. Attraverso un meccanismo di scorrimento tutt’altro che chiaro, sarebbe infatti possibile allargare il corpo del dispositivo (più o meno come si allunga un’antenna radio) e di conseguenza rivelare un nuovo segmento di display fino a prima celato all’interno della scocca.

LEGGI ANCHE: Disney+ Italia risponde alle domande degli utenti

Come sempre succede i rendering sono bellissimi e non mostrano i possibili problemi che ormai stiamo imparando a conoscere di questa categoria di dispositivi (basti pensare ai segni di piega ed alla fragilità stessa dei pannelli), ma si tratta di un approccio molto interessante che potrebbe avere delle applicazioni piuttosto futuribili. Che ne pensate? Ritenete la soluzione interessante o TCL ha fatto il passo più lungo della gamba?

Fonte: CNet