Trasferire file da Android al Mac con un’app che non fa schifo

Emanuele Cisotti

Chiunque utilizzi un computer Apple con macOS conoscerà bene l’annoso problema del trasferimento di file da e verso il proprio smartphone e tablet Android. Il software ufficiale sviluppato da Google si chiama Android File Transfer ed è oggettivamente uno dei peggiori software che Google abbia mai realizzato, come anche uno dei peggiori software mai realizzati per Mac. L’idea è semplice: un’app che funge da navigatore delle cartelle per trasferire file da/verso Android. Se solo funzionasse a dovere.

Di alternative ce ne sono di vario tipo e non mancano anche quelle wireless. Ma per chi preferisce trasferire i file via cavo, principalmente per una questione di comodità e rapidità sarete felici di sapere che è stata appena rilasciata una nuova app, che abbiamo avuto modo di testare in anteprima. Il software si chiama MacDroid e quello che fa è montare lo smartphone con una qualsiasi chiavetta al vostro computer quando lo collegate. In sostanza vi troverete il contenuto della memoria dello smartphone, e della sua eventuale microSD, nei menù del Finder di macOS. E, incredibile: funziona!

Trasferire i file è diventata quindi una procedura identica a quella che fareste per spostare qualsiasi file da qualsiasi disco esterno. Il collegamento può avvenire tramite protocollo MTP (semplicemente scegliendo il Trasferimento file nel menù a tendina di Android), oppure tramite ADB, attivandolo dalle impostazioni sviluppatore, e che garantisce velocità di trasferimento più elevate. E pensate che potrete anche editare i file (come foto o testi) direttamente sulla memoria del telefono, come fareste normalmente con qualsiasi altro disco collegato. Il software rimane nella barra degli strumenti in alto e vi permette di montare e smontare rapidamente più dispositivi connessi al vostro Mac via cavo.

MacDroid è gratuito nella modalità in sola lettura (così che possiate testarne il funzionamento) e ha poi un costo di 19$ (circa 17,5€) all’anno. Una cifra onesta (circa 1,5€/mese) per un software che svolge egregiamente il suo lavoro. Lo potete scaricare dal sito del produttore.