La lista aggiornata di chi diserta il Mobile World Congress per il Coronavirus (aggiornato: MWC cancellato)

Nicola Ligas -

LG ha annunciato che non parteciperà all’edizione 2020 del Mobile World Congress, a causa dell’emergenza Coronavirus. Citando la sicurezza dei suoi impiegati, partner e clienti come prima cosa, LG conferma anche che terrà degli eventi stampa nel prossimo futuro per presentare la sua lineup 2020. Potete leggere il breve comunicato integrale dell’azienda sul sito ufficiale della stessa.

Nel frattempo, ZTE ha confermato a The Verge che la sua conferenza stampa al MWC 2020 è stata cancellata, sempre a causa dei problemi causati dal virus (per lo più ritardi nei visti e altre cose logistiche). In molti hanno interpretato questo come una rinuncia completa alla fiera, ma non è questo il caso. ZTE ha infatti rilasciato un comunicato stampa proprio per ribadire che parteciperà al MWC, con il preciso intento di mostrare le sue innovazioni soprattutto in materia di 5G.

February 5, 2020, Shenzhen, China – ZTE Corporation (0763.HK/000063,SZ), a major international provider of telecommunications, enterprise and consumer technology solutions for the Mobile Internet, today announced that it will participate in MWC20 Barcelona as planned.

With the theme of “Towards 5G Business Success”, ZTE will participate in MWC20 Barcelona as planned, showcasing comprehensive #5G end-to-end solutions and a wide variety of 5G devices.

ZTE will be committed to demonstrating its outstanding achievements in 5G innovations and end-to-end 5G solutions from the two dimensions of “5G Networking Practice” and “5G Business Exploration”, and will share our expertise and success stories in the global 5G network construction arena.  ZTE‘s booth at Mobile World Congress20 Barcelona is in 3F30, Hall 3, FIRA GRAN VIA.

After the Novel coronavirus outbreak, in addition to responding actively and organizing resources to ensure telecommunication service in the affected areas, ZTE always put the health of our employees and customers as priority. In accordance with the relevant guidelines of the Chinese health department and WHO, ZTE has adopted a series of strong prevention, control and safeguard measures.

1. ZTE will ensure that all employees from mainland China, including non-Chinese nationals, have no symptoms for 2 weeks before departure and arrival in the MWC.  Additional at the current time all employees are required to undergo 2 weeks self-isolation to ensure the health and safety of all our staff.

2. ZTE will ensure that all the senior executives of our company participating in the high-level meetings will  self-isolate themselves in Europe for at least two weeks prior to MWC.

3. ZTE will ensure that the exhibition stand and equipment are disinfected daily.

4. ZTE will ensure that our booth presentation staff are all from countries outside China, and mainly from Europe. At the same time, we are working closely with the GSMA to ensure that you have a safe, comfortable and meaningful visit.

Il GSMA, l’associazione che organizza il Mobile World Congress, ha rilasciato ieri un’ulteriore dichiarazione nella quale ribadisce che l’evento procederà come pianificato, con varie misure messe in atto per impedire il diffondersi della malattia. Questa decisione però, a quanto pare, non è stata presa di concerto con le varie aziende partecipanti, dato che un player di spicco come LG si è chiamata fuori.

A seguire trovate tutti gli aggiornamenti che riguardano le aziende che non parteciperanno al MWC. Sottolineiamo che l’elenco non è affatto esaustivo. Erano previste oltre 2.400 aziende ed è impossibile monitorarle tutte, oltre al fatto che diverse di queste non rivestono grande importanza per il grande pubblico.

👍 Parteciperanno

  • Google
  • Honor
  • Huawei
  • Lenovo / Motorola
  • OPPO
  • Realme
  • Xiaomi

👌 Parteciperanno in forma ridotta

  • Samsung
  • TCL/Alcatel
  • ZTE

🚫 Non parteciperanno

  • Amazon
  • ASUS
  • AT&T
  • Cisco
  • Deutsche Telekom
  • Ericsson
  • Facebook
  • Gigaset
  • Intel
  • McAfee
  • Nokia / HMD
  • NVIDIA
  • MediaTek
  • LG
  • NTT DoCoMo
  • Sony
  • Ulefone
  • UMIDIGI
  • Vivo
  • Vodafone
Aggiornamento7 febbraio

Anche ASUS si aggiunge alla lista di chi non parteciperà al MWC. Non c’erano conferenze programmate, ma sicuramente l’azienda sarebbe stata presente in fiera o agli incontri con i partner.

Considering current circumstances, ASUS EMEA Mobile team is canceling its participation to upcoming 2020 MWC.

Anche Ericsson, da sempre molto attiva al MWC si ritira dalla fiera:

La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, clienti e altre parti interessate sono la nostra massima priorità. Questa decisione non è stata presa alla leggera. È un peccato, ma crediamo fermamente che la decisione commerciale più responsabile sia quella di ritirare la nostra partecipazione all’evento di quest’anno

Aggiornamento10 febbraio

Alla lista si aggiungono anche Amazon e NVIDIA (che però non avevano uno stand in fiera) e Sony, che annulla la sua presenza e comunica che terrà la sua presentazione il 24 febbraio online alle 08:30. L’azienda quindi non avrà un suo stand in fiera.

Aggiornamento10 febbraio

TCL ha cancellato la sua conferenza stampa, prevista per sabato 22 febbraio. Lo stand in fiera rimarrà (presumibilmente tutto con personale locale), e lì sarà possibile toccare con mano i nuovi prodotti dell’azienda. A seguire il comunicato stampa di TCL.

10 February 2020

Given the recent global health concerns due to the spread of the 2019-nCoV virus, and out of an abundance of caution and care for our staff, customers, press and other guests, TCL Communication is cancelling its global press event for MWC 2020, which was planned for 22 February 2020. This decision does not impact any other MWC 2020 activities planned by the company and TCL will still announce its latest mobile devices and showcase them at its booth in the Fira Gran Via – Hall 3, Stand 3D11 – from 24-27 February as scheduled.

TCL is grateful to the GSMA for their most recent guidance and update regarding the potential impact of the 2019-nCoV virus on MWC 2020 and will continue to follow their updates, monitor this situation closely, and share further updates as necessary.

To see all the latest mobile devices from TCL Communication at MWC 2020, please visit our booth in Hall 3, Stand 3D11.

Aggiornamento10 febbraio

GSMA alza un po’ la voce e impone delle nuove regole più ferree per la partecipazione all’MWC, ma non sembra essere ancora ventilata l’ipotesi di una cancellazione dell’evento. Le persone della provincia di Hubai non potranno partecipare e così nessuna persona che sia stata in Cina negli ultimi 14 giorni. I dipendenti cinesi sono quindi tagliati fuori dalla partecipazione visto che i 14 giorni coincidono con la data di diramazione del comunicato. Le aziende che non possono mandare persone da altre nazioni sono quindi estromesse. La lista di compagnie che diserteranno si allungherà quindi presto.

Dear Emanuele,
I know that the Coronavirus has created disruption, in particular for exhibitors and attendees from around the world, including the 5-6,000 (5-6%) who have historically attended from China. Our sympathy goes to all those affected. We are grateful for the preventative measures our Chinese exhibitors have put in place, notably ZTE and Huawei. Today, the GSMA is moving ahead as planned and will host MWC Barcelona 24-27 February 2020. While the GSMA confirm some large exhibitors have decided not to come to the show this year with others still contemplating next steps, we remain more than 2,800 exhibitors strong.

In addition to all of the health and safety measures put in place, the Spanish health authorities, Host City Partners, other relevant agencies and the GSMA are collaborating. The GSMA is seeking to reassure attendees and exhibitors that their health and safety are our paramount concern, by the following additional measures being put in place:

  • All travellers from the Hubai province will not be permitted access to the event*
    o MWC Barcelona, Four Years From Now (4YFN), xside and YoMo
  • All travellers who have been in China will need to demonstrate proof they have been outside of China 14 days prior to the event (passport stamp, health certificate)
  • Temperature screening will be implemented
  • Attendees will need to self-certify they have not been in contact with anyone infected.
While further planning is underway, we will continue to monitor the situation and will adapt our plans according to developments and advice we receive. We are contending with a constantly evolving situation, that will require fast adaptability.

Aggiornamento10 febbraio

Altre aziende minori si uniscono alla lista di chi non parteciperà al MWC. GSMA ha fissato che chiunque parteciperà al MWC non potrà essere stato in Cina nei 14 giorni precedenti, costringendo quindi molte aziende minori a rinunciare alla partecipazione. Alla lista si aggiungono Gigaset, UMIDIGI, Ulefone, Panorama Software, RADWIN, CommScope, Amdocs e Coosea Group. Tra i big segnaliamo però anche l’operatore giapponese NTT DoCoMo.

Aggiornamento11 febbraio

Alla corposa lista di aziende che non saranno presenti al MWC si aggiunge anche Intel che annuncia la non partecipazione all’evento spagnolo.

Anche Vivo si tira indietro con questo comunicato:

vivo ha monitorato attentamente l’epidemia del cosiddetto Coronavirus (NCP) e ha valutato costantemente le attività pianificate.

La salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e del pubblico sono la nostra massima priorità.

Sulla base della situazione attuale abbiamo quindi deciso di rinunciate al nostro debutto al MWC 2020 e tutti gli altri eventi correlati previsti per la fine di questo mese a Barcellona.

La presentazione del concept phone APEX 2020, originariamente prevista al MWC, si terrà a breve: riceverete aggiornamenti su questo e altri argomenti nelle prossime settimane.

Ci scusiamo per l’inconveniente causato e desideriamo ringraziare i nostri partner, i giornalisti e i consumatori per la loro comprensione.

Vivo è la prima azienda con una conferenza di rilievo a cancellare la sua presenza al MWC.

Aggiornamento11 febbraio

Con una email che sta circolando nelle ultime ore, MediaTek annuncia il suo ritiro dal Mobile World Congress 2020, valutando al contempo altri modi per condividere le proprio nuove tecnologie con il pubblico e la stampa.

Aggiornamento12/02/2020

Il noto operatore USA AT&T conferma la sua assenza da Barcellona. Alcune voci non confermate ufficialmente volevano il prossimo abbandono anche di Vodafone e Deutsche Telekom, e forse di altri operatori europei. Forse non è immediatamente evidente, ma l’abbandono degli operatori è un colpo piuttosto grave per la fiera, data la loro importanza anche solo “dietro le quinte”.

Aggiornamento12/02/2020

L’elenco delle defezioni al MWC continua a crescere a ritmo così serrato che è difficile stargli dietro, e qualcuna sicuramente l’avremo smarrita per strada. Fra gli ultimi assenti segnaliamo Facebook, Cisco, McAfee e Rakuten, ma è soprattutto l’addio di Nokia/HDM, Deutsche Telekom e Vodafone a pesare.

Nokia non ha ancora comunicato in che modo presenterà i prodotti che voleva lanciare a Barcellona, accennando solo ad una serie di eventi “Nokia Live” dei quali però non abbiamo ancora alcun dettaglio.

HMD Global, la casa dei telefoni Nokia, annulla la partecipazione al MWC 2020

Priorità assoluta la salvaguardia di salute e benessere di dipendenti e altre parti interessate

12 Febbraio 2020, Espoo, Finlandia – HMD Global, la casa dei telefoni Nokia, ha monitorato attentamente l’evoluzione dell’epidemia di Covid-19 e, dopo attenta valutazione, ha deciso di annullare la partecipazione al MWC 2020 di Barcellona.

Il MWC è da sempre un evento chiave del calendario annuale ed eravamo davvero entusiasti di mostrare i nostri nuovi prodotti a partner, clienti, media e appassionati. Tuttavia, la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, clienti e di tutte le altre parti coinvolte è la nostra priorità assoluta.

Riteniamo che la decisione più prudente sia quella di annullare la nostra partecipazione al Mobile World Congress e vogliamo esprimere i nostri sinceri ringraziamenti al GSMA e alle altre autorità per i loro instancabili sforzi nel far fronte alle sfide legate al Covid-19. Desideriamo sottolineare come essi abbiano il nostro pieno sostegno in tal senso.

Terremo aggiornati media, partner e clienti sulle nuove tempistiche di annuncio dei nuovi prodotti.

Aggiornamento12/02/2020

Il Mobile World Congress di quest’anno è stato definitivamente cancellato. Ulteriori dettagli in questo articolo.

 

Aggiornamento12 febbraio

Abbiamo nuovamente parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “12/02 – Ancora MWC e coronavirus, smartphone e tumori, Dreams” su Spreaker.

NVIDIA