L’app SmartThings di Samsung ora include una “Casa Virtuale” (foto)

Giovanni Bortolan

La piattaforma di Samsung dedicata alla gestione dei dispositivi smart, SmartThings, riceve un nuovo aggiornamento che introduce nuove funzionalità. L’app, che unisce in un unico luogo più di 40 servizi e applicazioni di oggetti IoT, è la controparte Samsung del sistema Google Home e dell’ecosistema Alexa di Amazon.

Con l’ultimo aggiornamento 1.7.43-22 è più semplice controllare in rapidità lo stato dei propri dispositivi connessi. Una sorta di dashboard che include anche telefoni, cuffie wireless e dispositivi smart. La seconda funzione che è stata aggiunta si chiama “Casa Virtuale” (Virtual Home, ndr) e permette di simulare determinate funzioni di alcuni oggetti anche se non sono connessi. Lo scopo, si evince, è quello di far conoscere agli utenti tutte le potenzialità della piattaforma SmartThings e soprattutto quello di avere un primo approccio con un determinato prodotto senza la necessità di comprarlo.

LEGGI ANCHE: Gli italiani consumano più Giga di tutti in Europa

Samsung specifica che i dispositivi supportati ed i servizi offerti possono cambiare a seconda degli stati in cui vengono distribuiti. Ciò riguarda, in questo caso, anche il numero ed il tipo di dispositivi disponibili per l’utilizzo all’interno dell’app SmartThings, disponibile gratuitamente al download tramite il badge qui sotto.

Fonte: XDA