Sottotitoli disponibili su YouTube Music, o forse no? (foto)

Federica Papagni

Quanti di voi desidererebbero ascoltare la musica e contemporaneamente cantare le proprie canzoni preferite, ma non possono farlo perché senza il testo non riuscirebbero a spiccicare neanche una singola parola? Grazie all’ultima grande idea di Google, potreste farlo utilizzando YouTube Music. Come? Aggiornando l’app alla versione 3.51.54 e godendo, forse, dell’integrazione dei sottotitoli. Perché diciamo forse? Lo capirete.

Se ci pensate esistono già delle app che permettono di ascoltare la musica e, nello stesso momento, veder scorrere sullo schermo il testo, come ad esempio Musixmatch. Ciò che distingue quest’ultima dalla nuova funzionalità introdotta in YouTube Music è la sua necessaria combinazione con la musica riprodotta da un’altra app del proprio dispositivo, incorrendo ogni tanto in qualche intoppo e scomodità.

Tutto ciò non vale per l’app di Google: direttamente dalla schermata di riproduzione del brano o del video, toccando l’icona delle informazioni (sulla sinistra del titolo), gli utenti possono selezionare la voce “Sottotitoli” e dare inizio al loro intimo concerto casalingo.

LEGGI ANCHE: YouTube è una macchina da 15 miliardi di dollari all’anno

Per quanto sia positiva e utilissima questa nuova funzionalità, la perfezione è ancora un po’ lontana, dal momento che non tutti i video e brani sono provvisti dei sottotitoli e, inoltre, non tutti gli utenti Android possono usufruirne, nonostante abbiano provveduto ad aggiornare l’app all’ultima versione.

Il motivo? Sembrerebbe che Google stia gradualmente rendendo disponibile la funzionalità al pubblico. Ma tempo al tempo: sicuramente la libreria dei testi sarà aggiornata e arricchita, e lo stesso numero di utenti Android crescerà, per poi abbracciare anche quelli iOS e, si spera in futuro, chiamare a raccolta anche quelli della versione web.

Fonte: 9to5Google