L’audio di Xiaomi Mi CC9 Pro Premium Edition al test da DxOMark: non è andata bene come per la fotocamera (foto)

Vincenzo Ronca

Dopo aver fatto faville al test del comparto fotografico, per Xiaomi Mi CC9 Pro Premium Edition è giunta l’ora di essere testato sotto il punto di vista del comparto audio da parte di DxOMark. Il risultato non è stato replicato, il comparto audio ha ricevuto una valutazione complessiva di 54 punti, ben al di sotto dei 74 punti di iPhone XS Max che guida la classifica audio di DxOMark.

Sotto l’aspetto della riproduzione Mi CC9 Pro Premium Edition ha ricevuto una valutazione parziale sottotono di 50 punti. Tra i punti che hanno convinto maggiormente troviamo le buone performance con singolo speaker, la resa dei medi, la localizzabilità del suono riprodotto e il contenimento degli artefatti sonori. Tra quelli che invece hanno convinto meno troviamo la mancanza dei bassi, il volume basso e la distorsione perenne quando il volume è al massimo.

LEGGI ANCHE: tutto sul MWC di Barcellona

L’aspetto del comparto audio in registrazione è andato sicuramente meglio, facendo segnare una valutazione parziale pari a 66 punti. Tra gli aspetti che hanno convinto maggiormente troviamo la buona localizzabilità del suono, le performance in quasi tutte le condizioni ambientali e il contenimento degli artefatti sonori. Peccato per la mancanza di bassi, l’inefficienza in situazioni rumorose o affollate, gli artefatti che si verificano in condizioni di registrazione rumorose e per l’inversione dell’effetto stereo nei video registrati con la fotocamera anteriore.

Per ulteriori informazioni sui test condotti vi suggeriamo di leggere il report completo disponibile sul sito ufficiale di DxOMark, dove troverete anche diversi esempi e confronti. Qui sotto invece trovate un riepilogo grafico dei test effettuati su Xiaomi Mi CC9 Pro Premium Edition.

DxOMark