L’ultima app a superare i 5 miliardi di download è quella che tutti usiamo ogni giorno (volenti o nolenti)

Edoardo Carlo Ceretti Per una volta, non sentirete parlare del suo contraltare Telegram (ops).

Ebbene sì, il ristrettissimo club delle app Android capaci di superare i 5 miliardi di download ha appena accolto un nuovo membro, il secondo in assoluto fra quelli non sviluppati da mamma Google. Dopo Facebook – capace di tagliare questo straordinario traguardo durante lo scorso anno – è un’altra app della scuderia di Mark Zuckerberg a potersi fregiare dell’ambito riconoscimento. Stiamo parlando di WhatsApp.

Ad ottobre 2020, la celeberrima app di messaggistica istantanea festeggerà i 10 anni sul Play Store e da quel lontano 2010 ne è passata di acqua sotto i punti. Gli smartphone hanno rivoluzionato la vita tecnologica delle persone e gli SMS sono definitivamente tramontati, proprio sotto i colpi di WhatsApp, che ben presto si è affermato come l’alternativa più pratica e conveniente per scambiarsi messaggi con parenti e amici, sospinta anche dalla sua spiccata natura multipiattaforma.

LEGGI ANCHE: SmartWorld diventa un podcast

Come sempre in questi casi, occorre precisare che nel computo totale dei download sul Play Store sono comprese anche le pre-installazioni su alcuni dispositivi molto diffusi, di cui ha goduto WhatsApp soprattutto negli anni passati. Ciò però non toglie nulla al grande risultato conseguito da WhatsApp (dal 2014 di proprietà di Facebook), che – almeno in Occidente – è indiscutibilmente il servizio di messaggistica più diffuso. Toglieteci però una curiosità: fra di voi c’è qualche mosca bianca che non utilizza WhatsApp, o che addirittura non l’ha mai usato in vita sua?


OFFERTE SU AMAZON

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: Android Police