Galaxy S20 Ultra avrà fino a 16 GB di RAM, svelate anche le funzioni delle fotocamere di S20+ (foto)

Vincenzo Ronca

Il prossimo evento di rilievo nel mondo della tecnologia sarà quello in cui verranno svelati i nuovi top di gamma Samsung, la serie Galaxy S20 che arriverà il prossimo 11 febbraio. Oggi apprendiamo davvero tanti dettagli sui tagli di memoria e il comparto fotografico dei nuovi dispositivi Samsung.

Dopo aver appreso che tutte le varianti di S20 avranno almeno 12 GB di RAM, Max Winebach di XDA torna sull’argomento tramite il tweet che trovate in fondo all’articolo: Galaxy S20 Ultra arriverà in configurazioni che prevedono fino a 16 GB di RAM, la variante 5G supporterà fino a 1 TB tramite espansione microSD e integrerà una batteria da 5.000 mAh con ricarica rapida a 45W, necessitando di 74 minuti per una carica completa. Il comparto fotografico presenterà un sensore principale da 108 megapixel, uno per lo zoom 10x da 48 megapixel e un grandangolare da 12 megapixel.

Non finisce qui, perché sono stati resi noti succosi dettagli sulle caratteristiche tecniche e sulle funzionalità software che caratterizzeranno il comparto fotografico di S20+.

Componenti hardware

  • Sensore principale: Sony IMX 555
    • 12 megapixel, 1.8μm pixel size
  • Sensore secondario: Samsung ISOCell S5KGW2
    • 64 megapixel
  • Terzo sensore: Samsung ISOCell S5K2LA
  • Quarto sensore: sconosciuto
  • Fotocamera anteriore: Sony IMX 374
    • Stesso sensore da 10 megapixel di Galaxy S10/Note 10
    • Supporto ai video in 4K 60fps

Particolare attenzione la cattura il sensore principale di Galaxy S20+, sarebbe una tipologia ancora inedita e con una superficie notevole. Al momento rimangono poco chiare le carature degli altri tre sensori. Probabilmente, il sensore da 108 megapixel rimarrà un’esclusiva della variante Ultra.

Registrazione video

Max Winebach conferma senza troppi indugi che Galaxy S20+ supporterà la registrazione video a risoluzione 8K a 30fps. Ovviamente ci sarà posto anche per la registrazione video a risoluzione 4K a 60fps, con il supporto sia della stabilizzazione ottica che di quella elettronica, per la fotocamera posteriore come per quella anteriore.

Sarà disponibile la funzionalità zoom-in mic già vista nella serie Note 10, quella grazie alla quale si ottiene uno “zoom” dell’audio quando si effettua lo zoom della ripresa video. Non ci sarà invece il supporto alla registrazione video in 4K HDR, come non ci sarà quella in 8K HDR.

Smart Selfie Angle

Sarà un’ulteriore chicca software di Samsung, grazie alla quale il dispositivo riconoscerà automaticamente quante persone dovrebbero “entrare” nel selfie e quindi passare automaticamente alla modalità grandangolo o meno.

Single Take Photo

Si tratta di una funzionalità che si basa sullo stesso principio di Top Shot introdotta da Google: la modalità implica la ripresa dell’ambiente da fotografare, o dei soggetti da fotografare, e alla fine della ripresa suggerirà lo scatto migliore. La funzionalità sarà disponibile anche sulla fotocamera anteriore. Potete vedere la demo qui in basso per farvi un’idea pratica.

Pro Video

Come per la funzionalità sopra descritta, avevamo parlato già in precedenza di Pro Video: la demo qui in basso mostra come sia possibile gestire manualmente i parametri della registrazione video.

Director’s View?

Anche questa è una delle modalità di registrazione video attese sulla serie Galaxy S20 ma che sembra non essere presente sull’unità di pre-produzione che ha avuto Max Winebach. Staremo a vedere se verrà implementata in un secondo momento.