LG dichiara di voler tornare in attivo entro il 2021 sfruttando il… “fattore wow”

Roberto Artigiani

Potrebbe sembrare un titolo a effetto, ma è così che stanno le cose. A dirlo è stato lo stesso CEO dell’azienda, Kwon Bong-seok, che ha dichiarato: “Il settore mobile di LG Electronics diverrà profittevole nel 2021. L’obiettivo sarà raggiunto ampliando la lineup e lanciando regolarmente nuovi dispositivi dotati di ‘fattore wow’ per attirare i clienti”.

La divisione che si occupa degli smartphone lo scorso anno ha riportato perdite per circa 72,5 milioni di dollari, la speranza di LG è che le cose inizino a migliorare nel corso del 2020, ma finora le notizie che riguardano nuovi modelli non sembrano avere quella spinta in più per spuntarla sulla concorrenza. I risultati negativi comunque sono dovuti soprattutto alle vendite nel segmento dei top di gamma dove i produttori cinesi sono stati particolarmente agguerriti negli ultimi anni.

LEGGI ANCHE: I 12 smartphone del decennio

Alcuni potrebbero vedere la situazione come l’inevitabile conseguenza della perdita di attenzione su alcuni aspetti che più di altri hanno spostato il mercato, come il comparto fotografico. Probabilmente per “fattore wow” ci si riferisce a telefoni con LG G8X ThinQ, che ha debuttato nel 2019 mostrando un doppio schermo. Agli utenti fedeli all’azienda però non rimane molto altro a cui affidare le proprie speranze, anche vista la prevedibilità del prossimo LG G9, almeno stando alle prime informazioni trapelate.

Via: 9To5Google