La compilazione automatica di Android sarà più sicura per pagamenti e password: ecco come (foto)

Vincenzo Ronca

La funzionalità di compilazione automatica è stata introdotta da Google sui dispositivi mobili a partire da Android Oreo, risparmiando tempo e sforzi cognitivi a tanti utenti Android. Nelle ultime ore sono trapelati in rete alcuni dettagli su come la funzionalità potrebbe evolvere in favore di maggiore sicurezza.

XDA ha infatti scovato alcuni dettagli su come il team di Google potrebbe aggiornare la funzionalità, in particolare nel caso di pagamenti e nella gestione delle password. Come vedete dagli screenshot riportati nella galleria in basso, attivando la nuova funzionalità (attualmente non pubblica ma in fase di test) si avrà la possibilità di richiedere l’autenticazione tramite sensori biometrici nel caso si voglia accedere alla compilazione automatica di sistema per pagamenti o inserimento di password.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 4 XL, la recensione

La novità mostrata in anteprima dagli esempi in basso sarà implementata da Google grazie al supporto delle nuove BiometricPrompt API. Al momento non ci è dato sapere su quali dispositivi Google intende implementarla. Probabilmente verrà distribuita tramite aggiornamento dei Google Play Services, vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.