Samsung conferma (indirettamente) che l’11 febbraio scopriremo Galaxy S20 e il nuovo pieghevole (foto)

Roberto Artigiani -

Ve ne avevamo già parlato la settimana scorsa, ma ora abbiamo una nuova piccola conferma – ancora non ufficiale: Samsung presenterà il prossimo Galaxy S20 (ex-Galaxy S11) e il nuovo smartphone pieghevole all’evento che si terrà l’11 febbraio. La notizia si sta diffondendo in Rete in queste ore, dopo che l’azienda coreana ha aperto in alcuni Paesi la possibilità di iscriversi per partecipare alla presentazione.

In Germania infatti è già possibile registrarsi lasciando la propria email e, come potete vedere nella prima immagine a fine articolo, proprio nell’indirizzo della pagina di conferma alcune persone hanno notato che nella stringa appaiono i nomi “Hubble” e “Bloom”. Come consuetudine Samsung e altri produttori assegnano un nome in codice ai dispositivi quando sono nella fase di sviluppo.

LEGGI ANCHE: I 12 smartphone del decennio

In particolare quello che avrebbe dovuto essere Galaxy S11, che poi invece si chiamerà Galaxy S20, era identificato dalla sigla SM-G98x e dal nomignolo “Hubble”. Il misterioso dispositivo dotato di schermo pieghevole, con un form factor a conchiglia diverso da quanto visto con Galaxy Fold, invece è noto come SM-F700F o più semplicemente “Bloom”.

Tornando a Galaxy S20, Samsung indirettamente ha fornito altri indizi su quelle che saranno i suoi punti di forza. Durante la registrazione al Samsung Unpacked infatti appare una pagina in cui gli utenti devono selezionare da una lista le caratteristiche più importanti per loro in uno smartphone. Potete vedere l’elenco – in tedesco – nella seconda immagine qui sotto, con tutta probabilità saranno i temi attorno a cui ruoterà la presentazione del telefono: servizi di intrattenimento, tecnologia al top, produttività, fotocamera e design.

Via: Galaxy Club
leak