Android 11 potrebbe rimuovere un limite assurdo per la registrazione video

Matteo Bottin

Sapevate che Android, al momento, impone un limite di 4 GB ai file video registrati con la fotocamera dello smartphone? Sì, può sembrar strano, ma è così. Ma state tranquilli: con Android 11 tutto questo potrebbe cambiare.

La motivazione dietro questo limite è tecnica: nel 2014 Google decise che le classi MediaMuxer e MPEG4Writer (usate per la creazione dei file video) potessero supportare file MP4 con una dimensione massima di 2^32-1 byte, ovvero circa 4 GB.

Per dare un background storico, nel 2014 era stato lanciato il Nexus 5 con una memoria interna (massima) di 32 GB, le SD erano ancora largamente utilizzate (e molte erano formattate con file system FAT32) e la registrazione 4K non era molto diffusa. Insomma, non era necessario andare oltre.

Ebbene, tornando al (quasi) 2020, sembra che qualcosa stia per cambiare: secondo un nuovo commit, Google sta aggiornando queste classi per rimuovere la limitazione sulla grandezza dei file. Si passerà quindi ad un offset a 64 bit, e quindi la dimensione massima dei file sarà di 2^64-1 byte, un valore decisamente più grande.

LEGGI ANCHE: Fotocamere di Galaxy S11+ troppo brutte per essere vere? Sì, eccome come saranno davvero

Questo cambiamento, se dovesse restare, arriverà probabilmente con la prossima release, Android 11. La tempistica è perfetta: nel 2020 dovremmo vedere i primi smartphone con registrazione 8K.

Via: XDA Developers