Il prossimo Kirin 1020 sarà un mostro di potenza: +50% rispetto a Kirin 990

Matteo Bottin

Il top di gamma di Huawei in ambito processori è il Kirin 990 installato all’interno dell’ultimo Mate 30 Pro (qui la recensione). Ovviamente l’azienda è al lavoro sul successore, nome in codice “Baltimore”, che potrebbe debuttare con il nome più consono Kirin 1020. Ma come sarà?

Secondo fonti “informate sullo sviluppo”, il miglioramento rispetto a Kirin 990 sarà impressionante: potremmo trovare un aumento della potenza bruta del 50%! Il tutto grazie al nuovo design a 5 nm (ridotto dai 7 nm della generazione precedente) e i nuovi core ridisegnati Cortex-A78.

LEGGI ANCHE: Ho costruito un robot! 7 giorni con DJI RoboMaster S1

Piccola curiosità: Huawei è l’unica azienda a “saltare” i core Cortex-A77: Kirin 990 ha architettura A76, mentre sia MediaTek (con Dimensity 1000) e Qualcomm (con Snapdragon 865) useranno i Cortex-A77. Insomma, sulla carta, rispetto ai SoC top di gamma del 2020, il Kirin 1020 potrebbe battere la concorrenza.

Via: GSMArena