Goovepad è l’app perfetta per sentirsi un po’ DJ, e divertirsi senza mai andare fuori tempo (foto)

Vincenzo Ronca

Nel mondo Android ci sono una gamma davvero ampia di app, alcune che ci accompagnano nelle attività quotidiane ed altre che invece mirano a farci passare del tempo divertendosi. Tra queste troviamo sicuramente Goovepad, un’app che vi farà davvero sentire dei DJ, discretamente bravi anche se in realtà di musica masticate ben poco. L’app, oltre ad essere strutturata bene e ad essere ricca di contenuti, offre uno spunto interessante per divertirsi anche tra amici.

Non andrete mai fuori tempo

Goovepad è un’app con un’interfaccia grafica molto ben fatta, con elementi grafici accattivanti che rendono piacevole il suo utilizzo. All’avvio non vi chiederà permessi particolari per funzionare, giusto quello per accedere all’archivio interno ma solo nel caso in cui vogliate registrare dei contenuti. Come vedete dai diversi esempi che abbiamo caricato nella galleria in basso, la schermata principale raccoglie i vari temi musicali sui quali provare ad esibirsi.

Goovepad è un’app che ha lo scopo principale di trasformare il vostro smartphone in una consolle semplificata per DJ, con il fine ultimo di creare musica. Ognuno dei tantissimi temi musicali integra diversi pulsanti, ognuno dei quali corrisponde ad una componente musicale correlata al tema scelto. Nella parte superiore della consolle digitale ci sono le componenti musicali ricorsive, quelle che una volta abilitate vengono riprodotte in loop, mentre nella zona inferiore trovate gli effetti musicali che vengono riprodotti una sola volta per abilitazione.

Nella barra superiore degli strumenti trovate l’opzione per abilitare gli effetti audio asimmetrici, quella per abilitare la registrazione della traccia che state creando e l’opzione per passare al secondo lato della consolle. Inoltre, in alto a sinistra trovate il tasto per resettare totalmente la configurazione scelta e ricominciare da zero con la creazione musicale.

La nostra esperienza è stata molto positiva: pur non avendo una discreta cultura musicale in questi ambiti, sarà molto semplice creare una traccia orecchiabile. La cosa più apprezzata è che tutte le componenti integrate nei vari temi musicali sono già sincronizzate su un determinato tempo e questo contribuisce notevolmente alla qualità musicale di ciò che si crea. L’altro aspetto molto positivo di Goovepad è che provandola ci si diverte sul serio.

L’app integra anche la sezione relativa alla musica personale, dove troverete i temi musicali scaricati in locale e pronti all’uso anche offline e le registrazioni effettuate. Le tracce registrate sono memorizzate sul dispositivo e sono pronte alla condivisione in formato .wav tramite i classici canali di comunicazione.

Prova gratuita, poi solo a pagamento

Uno degli aspetti non positivi di Goovepad è la necessità di sottoscrivere un abbonamento per utilizzarla. Al primo avvio sarà possibile provarla per una settimana, ma successivamente sarà necessario pagare una tariffa settimanale pari a 4,99€ per continuare ad usarla. Se vi abbiamo incuriosito, ecco il badge del Play Store per darle una chance.