BMW potrebbe aprirsi ad Android Auto: piccole speranze dall’Australia

Vincenzo Ronca

BMW è uno di quei pochi produttori di auto che attualmente non prevedono l’integrazione e l’utilizzo di sistemi infotainment basati su Android Auto, la piattaforma software dedicata alla guida sviluppata da Google.

Nelle ultime ore Ausdroid ha riportato le dichiarazioni di Vikram Pawah, CEO di BMW Australia, il quale ha lasciato trapelare qualche piccola speranza su un futuro cambio di rotta su questo aspetto: contrariamente a quanto avvenuto in passato, BMW non ha negato una futura integrazione di Android Auto nelle sue vetture ed affermando che ulteriori informazioni in merito potrebbero essere diffuse il prossimo mese.

LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2019

Se questo dovesse concretizzarsi, il supporto ad Android Auto andrebbe ad affiancare quello già disponibile a pagamento a CarPlay di Apple. Torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno ulteriori dettagli concreti sulla faccenda.