Motorola razr 2 potrebbe essere touch dove tutti gli altri pieghevoli non lo sono (foto)

Vincenzo Ronca Motorola ha depositato un nuovo brevetto per un dispositivo pieghevole.

Motorola ha da poco rotto gli indugi sul suo primo smartphone pieghevole, il razr che abbiamo avuto anche modo provare in anteprima, ed ora è già tempo di iniziare a parlare del suo probabile successore.

Motorola infatti ha depositato un nuovo brevetto presso il USPTO statunitense ed il WIPO per un particolare dispositivo pieghevole: come vedete dalle bozze relative al brevetto che abbiamo riportato nella galleria a fine articolo, lo smartphone integrerebbe un display pieghevole e sarebbe caratterizzato da una fascia laterale sensibile al tocco dell’utente. Secondo quanto descritto dal brevetto, la fascia touch laterale sarebbe costituita da diversi sensori in grado di associare 20 funzioni diverse in corrispondenza del riconoscimento di 20 gesti diversi.

LEGGI ANCHE: guida a tutte le offerte Black Friday

Il riconoscimento dei gesti da parte del touch laterale sarebbe disponibile anche quando il dispositivo si trova chiuso. Come vedete dalle immagini allegate al brevetto, Motorola vorrebbe integrare nel display anche un sensore per le impronte digitali.

Chiaramente il fatto che Motorola abbia ricevuto la pubblicazione del brevetto che ha depositato non implica che lo userà automaticamente per realizzare il razr 2: questa è solo un’ipotesi avanzata da LetsGoDigital, attualmente non ci sono evidenze che mostrano un interesse di Motorola nel realizzare un nuovo pieghevole.

Per maggiori informazioni sul brevetto di Motorola appena descritto vi suggeriamo di consultare il documento completo, disponibile a questo indirizzo.

 

BLACK FRIDAY 2019

CANALE TELEGRAM OFFERTE

brevetti