Oppo alla svolta? In arrivo il suo primo processore prodotto in casa (foto)

Oppo alla svolta? In arrivo il suo primo processore prodotto in casa (foto)
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Nel mondo degli smartphone i processori rivestono un ruolo fondamentale e pertanto sono definiti System on Chip. I tanti produttori di smartphone si affidano a essenzialmente alle stesse soluzioni, eccetto qualcuno: la stragrande maggioranza si affida a Qualcomm o MediaTek, mentre Samsung e Huawei preferiscono adottare i propri prodotti in casa.

Oppo, il gigante tech cinese, presto potrebbe unirsi a Samsung e Huawei in questo senso: il produttore cinese ha appena registrato, presso l'EUIPO, il marchio corrispondente a M1 Mobile Processor. Se aveste ancora dubbi sulla natura del prodotto, ci pensa la sua descrizione a dissolverli tutti: la categoria di appartenenza è quella riservata ai chip per dispositivi mobili e per smartphone.

Chiaramente, il fatto che Oppo abbia registrato il marchio M1 non implica automaticamente che implementerà i suoi processori sui suoi prossimi dispositivi. Inoltre, non è detto che la novità prenda piede, un paio d'anni fa Xiaomi tentò la stessa strada ma con poco successo.

Attualmente rimane ignoto come e quando Oppo vorrà impiegare il nuovo marchio registrato. Sicuramente il prossimo Mobile World Congress di Barcellona è la prima buona occasione per presentare pubblicamente la novità: staremo a vedere.

Commenta