La stessa tecnologia delle batterie di Note 10 sarà su Galaxy S11, c’è la conferma

Matteo Bottin

Sapevate che la tecnologia dietro le batterie di Note 10 è diversa da quelle di Galaxy S10? Ebbene sì: Note 10 è dotato di Protection Module Packages (PMP), mentre Galaxy S10 ha a bordo dei Protection Circuit Modules (PCM).

La differenza? Lo spazio occupato dalle batterie: PMP permette di avere delle batterie che occupano uno spazio più piccolo fino al 57%. E, a quanto pare, Galaxy S11 avrà a bordo lo stesso PMP di Note 10. A confermarlo è la ITM Semiconductor, azienda che si occupa della produzione di questi moduli, in un report di The Elec. Le celle delle batterie, invece, sono prodotte in Vietnam da LG Chem.

Galaxy S11 avrà quindi delle batterie il 57% più grandi di Galaxy S10? Non è detto: certo, secondo indiscrezioni passate Galaxy S11 dovrebbe avere a bordo delle batterie più capienti, ma è possibile che Samsung preferisca sacrificare la batteria in favore di una maggiore compattezza (dunque cornici più ridotte).

Ed effettivamente questo report sembra coincidere con le voci passate: pare che Galaxy S11 avrà a bordo una batteria da 4.000 mAh, contro i (teorici) 5.338 mAh che arrivano dall’aumentare del 57% i 3.400 mAh di Galaxy S10.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 fotocamere per uscire dagli schemi

Lo stesso “trattamento” dovrebbero subirlo Galaxy S11+ e Galaxy S11e: batterie sì più capienti, ma non tanto quanto sarebbe teoricamente possibile. Sarà per l’anno dopo.

Via: Sammobile